Sigeric Summer School: buona la prima!

Si è conclusa sabato 7 settembre la prima edizione della Scuola di Turismo Responsabile organizzata da Sigeric, in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche di Fondazione Campus – Lucca, sul tema del Turismo Rurale ed Enogastronomico.

Se ne è parlato qui: http://www.farfalleincammino.org/2019/08/al-via-la-prima-edizione-della-scuola-di-turismo-responsabile/

I dodici studenti hanno assistito alle lezioni di docenti e operatori di settore provenienti da tutta Italia, e hanno concluso la loro esperienza in Lunigiana con gli auguri di Dario Vergassola e una Lectio Magistralis di Silvio Barbero, fondatore di Slow Food e VicePresidente dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Le lezioni si sono svolte in tre Comuni dell’area MAB: Filattiera, nel Centro Didattico “Pieve di Sorano”, Licciana Nardi, nella Biblioteca Naturale “Albino Fontana”, Bagnone, nel Museo Archivio della Memoria e all’Agriturismo Montagna Verde di Apella, Licciana Nardi, Centro Visita del Parco Nazionale. Parte dei partecipanti hanno pernottato presso Ostello La Stele di Treschietto, altro Centro Visita del Parco Nazionale.

Quattro giorni non solo di teoria: dopo pranzi in agriturismi e ristoranti lunigianesi, dove docenti e ragazzi hanno testato in prima persona il piacere della gastronomia slow e dei prodotti tipici, gli studenti hanno visitato aziende agricole e agrituristiche e hanno partecipato a laboratori pratici. Alla fine delle lezioni, i progetti realizzati sono stati presentati alle Istituzioni locali, a Slow Food e al Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.

Grazie all’incontro tra studenti e professionisti, sono scaturiti progetti e momenti di riflessione di grande importanza, non solo per la formazione dei ragazzi ma anche per gli operatori e le Istituzioni, che si auspicano di poter dare seguito alle proposte elaborate in queste quattro giornate.

I riscontri positivi di studenti, docenti e operatori ci fanno credere che sarà solo la prima di una lunga serie di esperienze come questa: speriamo di tornare l’anno prossimo, per poter parlare di Turismo Responsabile dal punto di vista dell’outdoor e dell’avventura in Appennino!

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!