Un progetto di crowdfunding per “Humans of Cinque Terre”

“Siamo gli umani delle Cinque Terre”: è questo il refrain del video di promozione di “Humans of Cinque Terre”.

Cinque villaggi, cinquanta storie, cinquanta ritratti: diapositive vive e vivide di un pezzo di mondo che cambia forse più lentamente di altri, ma la cui anima è necessario preservare.

Da oggi è quindi possibile sostenere il progetto tramite la piattaforma “Kickstarter” a questo link: https://www.kickstarter.com/projects/mitilanti/humans-of-cinque-terre

Filippo Lubrano e Andrea Luporini – Foto di Francesco Maria Terzago

Con un sistema di donazioni crescenti, i sostenitori potranno assicurarsi in anteprima una copia autografata del prezioso volume fotografico, delle litografie esclusive e altre ricompense pensate appositamente per supportare il progetto.

“Humans of Cinque Terre” è il frutto di una meticolosa raccolta artigianale, durata più di due anni, delle storie di chi è nato o ha scelto di vivere, lavorare, amare in questo tratto di costa unico al mondo.

Il progetto è stato ideato e promosso dall’associazione di promozione sociale dei Mitilanti, e ha ottenuto un contributo della Fondazione Carispezia nell’ambito del bando “Cultura in Movimento”, volto a promuovere iniziative nelle arti visive e performative per la valorizzazione dell’identità culturale del territorio.

Le interviste sono state sbobinate “in presa diretta” da Filippo Lubrano, giornalista e poeta del collettivo con la maglia a righe spezzino, mentre i ritratti originali sono del fotografo Andrea Luporini.

Completa il team tutto spezzino l’elegante lavoro di editing e la realizzazione del sito a cura di Ape Consulting, composto da Filippo Maria Giorgi e Fabio Bonini.

“Humans of Cinque Terre non è un progetto sulle tradizioni” si legge nella prefazione al libro di Filippo Lubrano “O meglio, non è un progetto che nasce per essere un progetto sulle tradizioni: la sua materia è il contemporaneo, il necessario. (…) Non vuole confermare stereotipi, né negarli. Ma le tradizioni lo attraversano, in maniera naturale e inaspettata, in ogni emanazione delle persone che lo vivono”.

Il progetto, che si ispira esplicitamente alla celebre e fortunata esperienza di “Humans of New York”, è disponibile nella doppia versione italiana e inglese, con proof-reading a cura di Amy Ingram, americana ormai parte integrante della comunità di Riomaggiore.

Link al progetto su Kickstarter, per acquistare una copia del libro o altre ricompense in anteprima: https://www.kickstarter.com/projects/mitilanti/humans-of-cinque-terre

Link alla pagina Facebook: www.facebook.com/humansofcinqueterre

Pagina Instagram: www.instagram.com/humansofcinqueterre

Il sito ufficiale sarà online nei prossimi giorni qui: www.humansofcinqueterre.com  

Total
2
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
Total
2
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!