giovedì 23 Maggio 2024

Non solo fotografia da Spazi Fotografici

È in programma domenica 2 aprile il nuovo evento di Spazi Fotografici, secondo per la nuova stagione di appuntamenti dedicati a progetti creativi e non solo fotografici. Ospiti della giornata il collettivo di poeti Mitilanti con il loro nuovo progetto di poesia e realtà virtuale, Meta-poetry. “Poesie navigabili, esperienza immersiva in cui la letteratura si esperisce indossando visori, possibilità di essere investiti da immagini, suoni e parole dei testi stessi”. Dalla collaborazione tra Mitilanti e Alterego Digital Lab ecco il viaggio sul confine fra poesia, arti visive e realtà virtuale, Metapoetry.

Presentato in anteprima a Siena domenica 2 aprile alle 18:00 si riproporrà tra giardino ed interno di Spazi Fotografici in esperienza vr e reading. A prendere vita, in modelli grafici renderizzati, le cinque poesie dei cinque poeti, introdotte proprio alle 18 in un breve reading.  “Indossando i visori sarà possibile entrare all’interno delle poesie, vivendo un’esperienza capace di amplificare ed espandere la percezione, il messaggio ed il contenuto dei testi poetici presentati dagli autori”.

Chi sono i Mitilanti. Composti da Andrea Bonomi, Andrea Fabiani, Filippo Lubrano, Alfonso Pierro e Francesco Terzago, sono un collettivo di poeti spezzini dediti alla divulgazione della scrittura in versi. Si sono distinti per la produzione di eventi riguardanti la poesia performativa e l’oralità: poetry slam, reading, open mic. Del 2016 il loro primo volume autoprodotto: “Mitilanti Vol.01 – è ancora un golfo per poeti”, con una introduzione di Lello Voce e le illustrazioni di Elena della Rocca. Del 2017 “Mitilanza #1 – gli spazi mobili della poesia”, evento di risonanza nazionale, che ha portato alla Spezia oltre 100 poeti e relatori quali: Erminio Risso, Tommaso Ottonieri, Marcello Frixione e Ivan Tresoldi. Del 2018 “Casa Dentro”, EP di poesie e musica elettronica sul tema del viaggio, con Michele Mascis. Del 2019 “Poetry Call” performance poetica ispirata al lavoro nei call center. Del 2020 e poi 2022 “Sail In”, il drive in marino del Golfo dei Poeti. Di marzo/aprile 2021 è “Poetry Take Away Delivery ”, performance creata per la fruibilità della poesia durante il lockdown. Il loro ultimo spettacolo, realizzato insieme a Manuel Picciolo, è una riflessione sul mondo del lavoro e si intitola “Preferisco il rumore del mare”. Con Metapoetry, collaborazione con Alterego Digital Lab, sono stati i primi in Italia a sperimentare la realtà virtuale applicata ai testi poetici. 

Per la prima volta incontrano, ora, gli amici di Spazi Fotografici, a rendere permeabile e sempre più aperto lo spazio di via Sobborgo Spina 16, creare nuove collaborazioni. Evento a ingresso libero. Apertura dalle 17:30. Suonare Spazi. Per informazioni: [email protected] @spazifotografici.

Verified by MonsterInsights