venerdì 12 Luglio 2024

Inizia un corso di speleologia aperto a tutti

Domenica 16 aprile uscita propedeutica

Il Gruppo Speleologico Lunense, che da 70 anni svolge la sua attività nelle grotte della provincia, dentro le Alpi Apuane e in altre aree carsiche italiane, propone anche quest’anno, per coinvolgere altre persone in questa affascinante attività, un corso di speleologia rivolta a tutti.

Il corso si terrà per tutto il prossimo mese di maggio e sarà suddiviso in lezioni teoriche nella sede del Gruppo e in uscite pratiche in grotta, avvalendosi degli istruttori della Scuola di Speleologia della Società Speleologica Italia.

Prima del corso, domenica 16 aprile, sarà possibile partecipare ad una uscita propedeutica in grotta che consentirà a tutti di capire se la Speleologia potrà diventare una grande passione come quella che anima tutti i soci del gruppo.

Sia per la prima uscita in grotta sia per il corso, il Gruppo metterà a disposizione tutta l’attrezzatura necessaria per affrontare con la dovuta sicurezza l’ambiente sotterraneo.

Informazioni più dettagliate potranno essere richieste via mail info@gslunense.it o a mezzo Whatsapp al numero 3484780115 (Daniele).

Domenica prossima 16 aprile sarà possibile, dunque, per tutti coloro che lo vorranno, avvicinarsi a questa affascinante attività di esplorazione di un mondo ancora misterioso e che proprio per questo consente di essere protagonista e partecipe di originali quanto appaganti scoperte, in una progressione di crescenti emozioni.  

Notare un piccolo buco poco a lato del sentiero, sentire con la mano una corrente d’aria fredda che ne esce. Muovere qualche sasso e una radice. Finalmente ci si può affacciare sul vuoto buio della grotta.

Ma il passaggio è stretto! Certo, per ciò occorre strisciare un poco fino a quando il cunicolo si allarga in una saletta naturale che magari si affaccia su un salto verticale. Ed è qui e così che è iniziata una nuova esplorazione sotterranea.

Dovrai tornare la domenica successiva con corde e altre attrezzature. Potrebbe tutto finire lì, alla base di quel salto. Oppure potresti passare anni ad esplorare un nuovo complesso sotterraneo. Scoprire il mondo di sotto, ancora sconosciuto, gallerie dalle pareti levigate dall’acqua o adornate di preziose concrezioni. Scendere in pozzi immensi o piccoli salti lavorati dai “fiumi”. Ma anche superare strettoie oltre le quali i più disparati ambienti aspettano solo la tua luce che rischiarano le tenebre di milioni di anni. È per preparare al meglio il vissuto di queste sensazioni che il prossimo mese di maggio è proposto il nuovo corso di speleologia rivolto a tutti perché sicuro e inclusivo. E domenica prossima è l’occasione per provare e mettersi alla prova.

Articoli Simili