sabato 26 Novembre 2022

Parco Appennino: parte il progetto Life Claw per la conservazione e il miglioramento della popolazione del gambero di fiume

In questi giorni potrebbe capitarvi di incontrare i tecnici del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano lungo i torrenti dove hanno iniziato, insieme ai ricercatori dell’Università di Pavia, le attività di monitoraggio per verificare la presenza e la distribuzione dei gamberi nel territorio del Parco e dei siti della Rete Natura 2000 limitrofi.

E’ infatti stato avviato pochi mesi fa il progetto Life Claw, per la conservazione del gambero di fiume, cofinanziato dall’Unione Europea attraverso lo strumento Life.
Il progetto avrà durata quinquennale e l’obiettivo principale è la conservazione e il miglioramento delle popolazioni attuali di gambero di fiume autoctono, Austropotamobius pallipes, ormai in notevole declino in Europa negli ultimi 50 anni, attraverso un programma di conservazione a lungo termine.

Ultime notizie

Processo per il crollo del ponte di Albiano Magra: CNA sarà parte civile

La CNA di Massa-Carrara, unitamente alle imprese, esprime soddisfazione la decisione del Giudice Dott. Dario Berrino, per avere ammesso la sua istanza presentata dall’...

“Spezia, tre anni in paradiso” la presentazione del nuovo libro di Ferrari e Napoletano

Lunedì 28 novembre alle ore 18 al Cinema Il Nuovo (Via Colombo 99, La Spezia) verrà presentato il libro “Spezia tre anni in paradiso”...

Al Teatro degli Animosi di Carrara arrivano  Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi

Dopo il grande successo del primo spettacolo inaugurale, la stagione di prosa al teatro degli Animosi di Carrara prosegue venerdì 2 e sabato 3...
it_ITItalian