domenica 26 Maggio 2024

“Nonni giardinieri” con l’ortoterapia nella RSA Sanatrix di Aulla

Al via il progetto inclusivo di ortoterapia

In una struttura geriatrica non può non esserci un’attività di giardinaggio che garantisca la stimolazione multisensoriale e relazionale, rimettendo in gioco capacità residue assopite o marginalmente non considerate.

Per questo motivo, nella residenza per anziani “Sanatrix” di Aulla il servizio educativo ha organizzato un progetto di ortoterapia: “Dopo i giorni di freddo e pioggia abbiamo finalmente iniziato a dare forma al nostro orto-giardino”, ha dichiarato l’équipe della residenza. Grethel, una ospite della casa-famiglia, ha preso a cuore questa iniziativa e si è data molto da fare per piantare le prime piantine di pomodoro.

L’obiettivo dell’ortoterapia è creare un giardino sensoriale accessibile a tutti gli ospiti: tutti potranno così partecipare alla cura dell’orto della residenza. In una parola: inclusione.

“Questo tipo di progetto costituisce una preziosa occasione di lavoro fisico, assicura la tranquillità degli ospiti e rafforza le relazioni sociali all’interno del gruppo”, dichiara Carmen Peigottu, direttrice della struttura: “Teniamo molto al recupero della manualità e della memoria tattile e olfattiva, riaccendendo così ricordi connessi alle attività contadine o di gestione di un orto per i tantissimi che ne hanno avuto esperienza in passato”.

La Rsa “Sanatrix” di Aulla può ospitare anziani con diversi gradi di autosufficienza. È gestita da Sereni Orizzonti, uno dei primi tre gruppi a livello nazionale che opera nella costruzione e gestione di residenze sanitarie assistenziali, con circa 80 Rsa e più di 5mila posti letto in Italia e all’estero.

Articoli Simili

Verified by MonsterInsights