Oltre 800 studenti a lezione sui rischi delle dipendenze

Avrà una durata di due anni il nuovo progetto contro le dipendenze “Non dipendere, #Vivi” della Croce Rossa della Spezia, approvato nei giorni scorsi dal Dipartimento per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri con circa 17 mila euro di finanziamento. Il progetto prevede un ciclo di incontri organizzati dai Giovani della Croce Rossa spezzina all’interno delle scuole superiori della provincia, per sensibilizzare gli studenti non soltanto sui rischi delle dipendenze da sostanze stupefacenti, alcol e gioco d’azzardo, ma anche su quelli derivanti da nuove forme di dipendenze, emerse negli ultimi anni con l’evoluzione della tecnologia, come l’eccessivo utilizzo di internet e dei social network.

Nel corso dei due anni di durata del progetto, verranno coinvolte almeno 38 classi delle scuole secondarie di secondo grado del territorio, per un minimo di 875 studenti in totale. L’obiettivo del progetto è far comprendere ai ragazzi, fornendo loro informazioni corrette, le conseguenze dannose sia a livello fisico che sociale delle dipendenze, anche attraverso gli interventi di esperti della materia come psicologi e medici. 

L’approccio sarà “alla pari”, come da consuetudine per la Croce Rossa in questi casi, con i Giovani CRI adeguatamente formati che adotteranno un linguaggio semplice e di immediata comprensione con gli studenti, organizzando anche attività interattive, senza alcuna forma di pregiudizio nei confronti delle loro idee ed esperienze. Inoltre ad ogni ragazzo verrà consegnato del materiale informativo con i contatti delle strutture del territorio che si occupano di queste problematiche, a cui rivolgersi in caso di bisogno per un’assistenza specifica. Combattere la diffusione delle dipendenze tra i giovani con l’informazione, la formazione e la consapevolezza è l’obiettivo ultimo del progetto.

Total
1
Condividi
Lascia un commento
Total
1
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: