giovedì 18 Luglio 2024

Viola la semilibertà tentando un’estorsione: 58enne torna in carcere

Gli era stata concessa la semilibertà presso il carcere di Volterra, con la prescrizione di mantenere un comportamento irreprensibile. Invece un 58enne cittadino italiano domiciliato a Santo Stefano di Magra non ha rispettato l’indicazione e si è anzi reso responsabile di alcune condotte incompatibili con il beneficio concessogli, tra i quali una tentata estorsione, tutte vicende riferite dai carabinieri all’autorità giudiziaria.

Infatti ieri i carabinieri della stazione di Santo Stefano di Magra lo hanno arrestato su disposizione del Tribunale di Sorveglianza di Firenze, che a seguito dei comportamenti tenuti dall’uomo ha revocato la semilibertà, ripristinando la carcerazione.

Le indagini svolte dai militari hanno scoperto che l’uomo aveva ripetutamente minacciato un cliente della moglie, per ricevere il denaro di alcune presunte prestazioni sessuali a pagamento.

Ieri il 58enne è stato rintracciato e accompagnato presso la casa circondariale della Spezia, dove dovrà continuare a scontare la pena. Inoltre dovrà poi rispondere anche dei nuovi reati commessi in regime di semilibertà.

Articoli Simili