martedì 6 Dicembre 2022

Lunigiana: Cna favorevole a raddoppio linea ferroviaria Pontremolese

“È da cinquant’anni, o forse più, che la linea ferroviaria Pontremolese-Parma-La Spezia seppur a singhiozzo, va avanti in attesa dell’agognato e definitivo completamento del suo raddoppio. Inutile evidenziare nuovamente l’importanza di quest’opera sia per il trasporto merci e passeggeri per la Toscana, la Liguria, l’Emilia Romagna e anche la Lombardia”: è il commento di Paolo Bedini Presidente della Cna di Massa Carrara in merito al finanziamento del progetto da parte del CIPSS (Comitato Interministeriale Programmazione Economica e Sviluppo Sostenibile). Il progetto  prevede la realizzazione di una linea ferroviaria a doppio binario in grado di collegare i porti di la Spezia, Marina di Carrara e Livorno con l’Emilia e il resto d’Europa. Ed in particolare la realizzazione dei tratti Villafranca Chiesaccia-Pontremoli (15,5 km), Parma-Vicofertile (7 km), Vicofertile-Collecchio Osteriazza (18 km). 

Nelle scorse settimane la CNA (che è la principale associazione degli artigiani e delle piccole e medie imprese) si era espressa favorevolmente nei confronti di un’altra infrastruttura chiave per la Lunigiana e per tutto il comprensorio, da La Spezia alla Versilia, la Reggio- Fivizzano- Mare.

 “Abbiamo appreso che il CIPSS  ha dato il via libera per il finanziamento del progetto finalizzato alla realizzazione della galleria di valico – prosegue Bedini – Le infrastrutture che favoriscono il collegamento della Lunigiana con il resto del mondo sono per la nostra associazione prioritarie. Ciò nonostante ci spaventano i tempi considerando che le coperture finanziarie per completare quest’opera non sono ancora state definite e occorre reperire gli oltre 2,3 miliardi di euro previsti complessivamente”. Cna si rivolge alle istituzioni alle politiche dei territori affinché “collaborino e lavorino”: “Se vogliamo che questa opera trovi concretamente, dopo mezzo secolo, la luce nel lungo tunnel – conclude il presidente d Cna Bedini – è indispensabile una fattiva unione di intenti e volontà da parte delle tre Regioni maggiormente interessate alla Pontremolese quali la Toscana, Liguria e l’ Emilia Romagna. Un’unione strategica che purtroppo fino ad oggi è mancata  e che ci auguriamo possa ora essere trovata nella consapevolezza che  i cittadini le imprese e tutto il sistema economico l’  attendono da mezzo secolo”.

Per informazioni vai sul sito www.cna-ms.it oppure pagina ufficiale Facebook @cna.massacarrara   

Ultime notizie

Massa: dopo il furto una nuova chitarra per i “Donatori di musica”. Solidarietà al reparto di oncologia

Dopo l'episodio, che ha visto il furto all'interno della sala relax dell'ospedale Apuane e l'appello del direttore del reparto di oncologia Andrea Mambrini, sostenitore...

Festival MutaMenti: sabato 7 dicembre ad Aulla Martha J. e Francesco Chebat reinterpretano i Beatles

"Che un mondo senza i Beatles, sarebbe un mondo infinitamente peggiore" è una citazione dal Film Yesterday di Danny Boyle che trova certamente d'accordo...

Ultimi giorni per iscriversi al corso di ritratto di Spazi Fotografici

Sono gli ultimi giorni utili per iscriversi al nuovo corso di fotografia di Spazi Fotografici: in programma il 14, 17 e 21 dicembre sarà...
it_ITItalian