Sarzana, controlli antidegrado: una denuncia e rimosso il camper punto di ritrovo di spacciatori

Nella mattinata di giovedì 8 settembre, nel corso di controlli mirati al contrasto del degrado urbano, gli agenti della squadra volante del commissariato di Sarzana hanno notato la presenza di un camper nella prima periferia sarzanese.

Dal controllo è emerso che il veicolo risultava privo della copertura assicurativa rca e che era occupato da un cittadino 36enne di origine Sinti già noto alle forze dell’ordine per i numerosi precedenti penali, soprattutto per reati contro il patrimonio. L’uomo era soggetto alla misura cautelare del foglio di via emesso dal Questore della Spezia, provvedimento per cui non poteva permanere nel territorio del comune di Sarzana in seguito a numerosi illeciti di natura penale, per ultimo il furto di una auto e un’ingente somma di denaro, reati per i quali è stato denunciato dal commissariato all’autorità giudiziaria.

Negli ultimi periodi il camper era diventato un punto di incontro di spacciatori e, sempre nell’area di parcheggio dove sostava, non sono mancati episodi di risse e rapine talvolta per debiti di droga.

Per risanare la zona dal degrado urbano che si era venuto a creare il veicolo è stato rimosso e i il proprietario è stato ulteriormente deferito all’autorità giudiziaria per aver contravvenuto al divieto imposto. Al momento quindi la sua posizione è al vaglio della autorità giudiziaria e della divisione anticrimine della Questura della Spezia, che valuteranno la possibilità applicare provvedimenti maggiormente restrittivi.

I controlli della polizia di Stato sono proseguiti nella serata, per il contrasto ai reati legati all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti, con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Genova.

Sono state impiegate 6 pattuglie di cui 3 in abiti civili e 3 in divisa. L’attività è stata svolta principalmente nel quartiere della Trinità e nelle aree intorno alla stazione ferroviaria, che recentemente sono finite sui quotidiani per le proteste dei cittadini dovute allo spaccio e ad alcune situazioni di disturbo della quieta pubblica.

L’attività ha portato al controllo di 13 veicoli e l’identificazione di 30 persone molte delle quali con precedenti penali.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...