giovedì 20 Giugno 2024

Reparto medicina dell'Ospedale di Pontremoli, Mazzoni scrive a Saccardi

“Gentile Assessore, c’è bisogno di un suo intervento urgente per potenziare il personale del reparto di Medicina dell’Ospedale Sant’Antonio Abate di Pontremoli”, così inizia la comunicazione inviata dal segretario del PD di Pontremoli Francesco Mazzoni.
“Da diversi mesi esiste un’oggettiva difficoltà nel trovare medici che prestino servizio stabilmente a Pontremoli; in questo momento il reparto è sotto organico rispetto alle unità previste e il personale sta lavorando al limite delle proprie forze e possibilità, pur garantendo un servizio di qualità anche grazie all’impegno straordinario del Direttore e di tutto lo staff”.
“È evidente che un reparto come quello di Medicina sia di importanza strategica per la piena funzionalità ed efficienza dell’Ospedale – afferma Mazzoni -, punto di riferimento imprescindibile per tutta la Lunigiana. Per questo, c’è bisogno di un suo intervento politico nel più breve tempo possibile”.
“Abbiamo avuto modo di sperimentare la sua capacità di ascolto e la sua comprensione per le esigenze dei territori, soprattutto delle zone montane – si legge ancora nella missiva -. Oggi serve una sua azione, precisa e mirata, per rinforzare la Medicina e, dunque, tutto l’Ospedale di Pontremoli. Conto sul suo impegno e sulla sua concretezza: le chiedo di individuare e mettere in atto una soluzione efficace per la Medicina di Pontremoli”.
Mazzoni invita poi l’assessore regionale a venire a Pontremoli per potersi confrontare direttamente con le criticità e parlare del futuro della sanità in Lunigiana.
“Esiste una Toscana fatta di borghi, di tradizioni, di tipicità, che dobbiamo difendere e valorizzare – conclude il segretario -: per fare questo la Regione deve continuare a garantire servizi di qualità su tutto il territorio”.

Articoli Simili