domenica 26 Maggio 2024

Prima e seconda categoria, commenti dell’ultima giornata di campionato

Prima categoria,

Romagnano agli spareggi

Serricciolo, salvezza guadagnata nel finale di campionato

L’ultima giornata di campionato in virtù dei risultati, secondo le previsioni vittoria del neo campione Viareggio in casa del Lammari, vittoria del Romagnano nel pisano contro il Migliarino il successo esterno della terza forza del girone Folgor Marlia a Lucca contro l’Atletico in base alla “forbice” i tanto attesi e sperati play off non verranno disputati. Il team di mister Massimiliano Incerti archiviato l’ottima stagione, con l’acuto numero 19 ma soprattutto con il capo cannoniere del girone Giuseppe Bertuccelli dove ha messo a referto 27 centri stagionali uno in più del collega di reparto Gabriele Ceciarini del Folgor Marlia, che riaffronterà nella finale. Un secondo posto dopo un entusiasmante inseguimento, duello per tanti mesi alle “zebre” della Versilia, c’è rimasto tanto rammarico nel club granata per alcuni pareggi di troppo, cinque nel girone di ritorno, alla lunga hanno pesato non poco all’esito finale. Ora con due settimane di tempo per ricaricare nuove energie in vista della finale play off contro i lucchesi, match in campo neutro con due risultati su tre a disposizione di Gabriele Doretti & soci che cercheranno in tutti i modi di centrare l’obiettivo promozione passando dalla porta di servizio.

Per la compagine lunigianese del Serricciolo raggiunta la salvezza diretta a poche giornate dalla fine del difficile campionato, ha chiuso la stagione al quanto tribolata con un buon pareggio contro i pisani del Fornacette Casarosa saliti all’Arcinaso con l’intento di portare a casa l’intera posta in palio. Con la speranza di acciuffare l’inserimento nella griglia dei play off. Occasione fallita per merito dei giallo blu di mister Paolo Bertacchini con successivo funzionamento della “forbice” che escludeva i pisani dagli spareggi. Ora per il team lunigianese, è tempo di riflessioni e bilanci soprattutto riavvolgendo in nastro della stagione cercare quello che ha funzionato e quello no, il margine di tempo per stilare programmi e progetti in vista della nuova stagione per Conedera e compagni c’è.

Seconda categoria,

Ricortola, sfuma nei minuti finali l’eventuale spareggio con La Cealla

Definiti gli accoppiamenti play off, Ricortola-San Macario e Carrarese giovani-Mulazzo

L’ultima giornata dell’avvincente torneo ha regalato molte emozioni e sorprese, fino agli ultimi secondi di lancetta i nero verdi conquistavano in rimonta una vittoria sui “cugini” del Don Bosco Fossone scesi in terza categoria da qualche giornata. Sull’altro fronte al “Calani” di Mulazzo l’attesa sfida dei rosso blu di mister Stefano Strata, gara chiave per l’assegnazione o eventuale spareggio tra i pisani e massesi di mister Alessandro Fini è saltata nei minuti di recupero. La vittoria della capolista La Cella ha sancito il titolo ai pisani mentre per i lunigianesi scivolano al terzo posto scavalcati dai giallo azzurro della Carrarese giovani vittoriosa sul campo dell’ultima della classe Pappiana. L’ultimo turno era tutto focalizzato sui campi di Fossone e di Mulazzo, per il Ricortola sfumato il possibile aggancio in vetta o addirittura potevano festeggiare in caso di un passo falso dei pisani si concentreranno per l’atto successivo, la semifinale play off contro i lucchesi del San Macario Oltreserchio. Test nel rettangolo di via delle Pinete con due risultati su tre per Giovanni Conti & soci di continuare a credere nel “sogno” promozione anche attraverso i spareggi play off. . Mentre l’altra attesa sfida tra i marmiferi di mister Ivano Gigli opposti ai lunigianesi di bomber Simone Occhipinti in base al regolamento si disputerà sul campo della Carrarese giovani, con i padroni di casa che potranno usufruire due risultati su tre. I frutti dell’ottimo lavoro del sodalizio soprattutto dello staff tecnico nella imponente cavalcata nel girone di ritorno mette Gianluca Agnesini e compagni nelle condizioni di salire di categoria attraverso gli spareggi, dopo soli due anni di attività. Per il resto della giornata definiti già le squadre che sono scese in terza categoria, Don Bosco Fossone, Pappiana e Atletico Podenzana ritiratosi, si è giocato per onor di firma.

Articoli Simili

Verified by MonsterInsights