29 Febbraio 2024, giovedì
13.4 C
Fivizzano

Licciana, arriva un bus navetta ogni venerdì per facilitare i collegamenti

Dal 5 Novembre sarà realtà il bus navetta gratuito nel comune di Licciana Nardi che permetterà, alle persone anziane ed a coloro che hanno necessità, di muoversi comodamente all’interno del territorio comunale, collegando le frazioni più alte e più disagiate a: capoluogo di Licciana, alla frazione di Monti e quella di Terrarossa.

Il bus navetta partirà alle ore 9:00 di ogni venerdì della settimana dalla Piazza adiacente il Ristorante Capriolo di Tavernelle, passando per la Frazione di Varano, e raggiungerà le Frazioni sopra indicate, mentre il rientro è previsto per le ore 11:30 il tutto avverrà nel rispetto delle recenti norme anti Covid-19 previste per i mezzi di trasporto.

Un obiettivo centrato ed un impegno mantenuto dall’Amministrazione e del Sindaco Renzo Martelloni nei confronti dei cittadini. Lo scopo del servizio è quello di facilitare i collegamenti tra le varie zone del comune per permettere alle persone con più disagi di accedere ai servizi e facilitare l’accesso alle attività commerciali.

In questo momento particolare, vuol essere un sostegno in più per tutti i cittadini che da sempre si trovano a dover affrontare spostamenti non semplici, anche solo per fare spesa, inoltre coinciderà anche con il giorno di svolgimento del mercato del contadino al Castello di Terrarossa, così da poter permettere l’acquisto di prodotti locali a Km zero.

“Abbiamo fatto un lavoro non banale, che va oltre lo sviluppo di un percorso di Navetta”  – afferma il Sindaco Martelloni”- stiamo mettendo in piedi un nuovo piano legato al trasporto che permetta di valorizzare la montagna e promuovere il nostro territorio, rispondendo ai bisogni dei cittadini delle varie Frazioni. Un traguardo importante che questa Amministrazione sta attuando per il proprio territorio”.

Diego Remaggi
Diego Remaggihttp://diegoremaggi.me
Direttore e fondatore de l'Eco della Lunigiana. Scrivo di Geopolitica su Medium, Stati Generali e Substack.
News feed
Notizie simili