Guide Junior, scoprire l’Appennino con accompagnatori d’eccezione

“Guide Junior” è stato uno dei 13 progetti selezionati nella seconda edizione di ThinkBig, un’iniziativa promossa dalla Fondazione Cariparma e la Libera Università dell’Educare (LUdE) per promuovere e facilitare la partecipazione dei giovani ai processi di sviluppo locale.

Il progetto pilota è partito da Berceto, crocevia di strade e culture nella zona ovest dell’Appennino parmense, al confine con Toscana e Liguria, rivolgendosi agli studenti delle scuole medie locali.

Nonostante il tumultuoso anno scolastico appena concluso, il progetto è stato portato a termine in sicurezza grazie anche alla collaborazione con il personale scolastico e ha dato la possibilità ai ragazzi di integrare il percorso di studi con attività formative all’aria aperta 

Berceto è davvero la “perla dell’ Appennino Settentrionale”; qui il ritrovato amore per la cultura montana ha fatto rinascere il turismo consapevole ed ha supportato la nascita di giovani figure professionali che collaborano fianco a fianco con le istituzioni locali.

Guide Junior nasce da un’idea semplice: riunire guide ambientali, antropologi, geologi e formatori in ambito comunicativo e teatrale, prendere per mano i ragazzi e portarli fuori dalle aule perché diventino portavoce del fascino e della ricchezza del loro territorio.

Durante l’anno scolastico le aule si sono riempite di carpette colorate e piene di appunti sulla natura, la storia locale, l’antropologia, mentre i sentieri hanno supportato il cammino dei ragazzi che piano piano si sono messi alla prova sul campo imparando ad esprimersi in pubblico ed a catturare l’attenzione di compagni ed insegnanti.

Grazie ad Elisa Bortolin, educatrice e progettista di interventi sociali, i ragazzi hanno imparato ad esprimersi correttamente in pubblico, Maria Molinari, Gae e antropologa bercetese ha fatto appassionare i ragazzi all’antropologia locale, Cecilia Molinari e Giovanni Michiara, rispettivamente e geologo, hanno fornito gli strumenti di interpretazione la natura circostante.

Un gran lavoro svolto dal variopinto team che, nel frattempo, si è costituito in un’associazione di promozione sociale “Appennino Ritrovato” per riproporre il format ad altre scuole e su altri territori. 

I ragazzi che ora sono ai blocchi di partenza, desiderosi di condividere tutto ciò che hanno imparato sul campo, saranno a breve protagonisti di un ricco calendario di escursioni e visite guidate, sempre affiancati da guide ambientali escursionistiche certificate che si faranno carico della parte di sicurezza e conduzione dei gruppi.

Vi invitiamo pertanto ad unirvi alle escursioni proposte per scoprire Berceto e le sue valli sotto una fresca luce, novella e genuina:

Sabato 3 luglio : “Alla scoperta di Berceto”

Sabato 17 luglio: “Corchia e le sue miniere”

Venerdì 30 luglio : “I muretti a secco e la lavanda”

Venerdì 13 agosto: “ I musei di Berceto e la resistenza”

Sabato 21 agosto: “Il Baganza ed il Monte Cavallo”.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...