martedì 25 Giugno 2024

Cambiamo Licciana si affida a Martelloni, la dura replica di Carlotti: "Non è questo il programma politico cui ho aderito nel 2017"

Il Gruppo Cambiamo Licciana, espressione della maggioranza che ha portato alla conquista del comune con la guida di Pierluigi Belli, affida ad una nota la scelta inerente il proprio candidato a sindaco.

“Il nostro gruppo ha scelto di affidarsi all’impegno ed alla continuità rappresentate, nella maniera migliore e dall’esempio dei fatti concreti di buona amministrazione, da Renzo Martelloni“, affermano i firmatari del comunicato.

“Abbiamo riconosciuto in lui non solo il grande lavoro di questa legislatura, ma anche il continuo sforzo proteso negli anni al bene del nostro comune. Un impegno disinteressato nel quale Martelloni ha sempre anteposto gli interessi di Licciana alle proprie ambizioni. In un momento difficile per i tragici fatti che hanno colpito il nostro sindaco e la popolazione di Licciana, avevamo bisogno della sua costanza e della sua umile disponibilità a guidare il comune che noi tutti vogliamo continuare ad amministrare”.

Ringraziamo Michela Carlotti per l’impegno profuso e siamo fiduciosi che, come noi, vorrà continuare questo percorso al servizio dei cittadini”.

“Le scelte sono sempre difficili, ma quando sono determinate dagli interessi generali devono essere sempre accettate: per questo sosteniamo convintamente Renzo Martelloni, un uomo che ha dedicato ogni energia a Licciana e che siamo certi saprà guadagnare il consenso di tutti”.

“Vogliamo anche ringraziare i partiti della coalizione, che ci hanno lasciati liberi di scegliere salvaguardando, come in passato, il carattere civico della nostra lista e che hanno compreso la correttezza di affidarsi a chi ha lavorato per Licciana con libertà e generosità. Siamo certi che questa sia la ricetta per rappresentare non solo il centro destra, ma anche tutti i cittadini che si sentono alternativi al PD. Nessuna logica di partito quindi ha prevalso, perché nessuno di noi ha mai anteposto le proprie idee agli interessi di Licciana: chi lo dice non conosce lo spirito che ha animato il nostro impegno. Un impegno leggibile nelle piccole e grandi opere che, con il nostro Sindaco Pierluigi Belli e con l’Assessore ai Lavori Pubblici Renzo Martelloni, abbiamo realizzato in questi 18 mesi”.

In mattinata arriva la replica di Michela Carlotti:

“Dall’assunzione della reggenza del comune di Licciana Nardi, 1 dicembre 2018, sono esplose immotivatamente le ostilità nei miei confronti. Agli atti c’è addirittura un richiamo formale ad alcuni Assessori, che io ho fatto e con cui ho intimato il rispetto istituzionale della mia figura di massimo Organo rappresentante dell’Ente.

Si può ben comprendere che non ci sono stati altri motivi se non la competizione elettorale e l’interesse personale, perché non c’è stato nemmeno il tempo materiale per alti motivi.

Ho poi ricevuto svariate conferme, infatti, che dallo stesso mese di dicembre, mentre io assumevo con senso di responsabilità tutte le funzioni del sindaco e con il grande dolore per la sua perdita, Martelloni aveva iniziato a bussare alle porte delle segreterie dei partiti ed alle case degli elettori per preparare la sua candidatura a Sindaco.

Ricordo che nel gruppo, la metà dei membri si è tesserata con Forza Italia, e mi fermo qui. Se poi verrò ulteriormente provocata, mi pronuncerò con maggiori dettagli a riguardo.

Tutto questo, mi appare molto lontano dal progetto politico originario a cui ho aderito nel 2017. Per questo stesso motivo e per il trattamento che mi è stato riservato, non posso accogliere l’invito e con cui mi viene chiesto di stare comunque in lista a sostegno della candidatura di Renzo Martelloni.

Detto questo, estendo a tutti, ma proprio a tutti i componenti del gruppo, l’invito originariamente fatto solo ad alcuni assessori, di mantenere un comportamento consono fino al 26 maggio nel rispetto degli elettori che ci hanno votato”.

Articoli Simili