martedì 18 Giugno 2024

A Licciana il Comune perde la causa contro CGIL, opposizione “errori che costano caro”

Il Tribunale di Massa si è espresso nei giorni scorsi in merito al contenzioso aperto tra CGIL e il comune di Licciana Nardi. Oggi commenta l’esito Francesco Micheli capogruppo di “Siamo Licciana”:

“Per colpa dell’agire improvvido e senza il rispetto delle regole del Sindaco Martelloni il Comune di Licciana ha perso la causa riguardante le risorse decentrate dei dipendenti e dovrà pagare le spese legali anche alla CGIL che aveva denunciato l’amministrazione. Il costo per la collettività ammonta a 3.645 € a cui si aggiungono circa 1000 euro di spese forfettarie e le spese legali sostenute sia dalla CGIL che dal comune. La cifra quindi si andrà superare i 7 000 euro in totale se contiamo che il Comune ha speso 2000 euro di spese legali e una cifra simile sarà stata spesa dalla CGIL.

Il 22 dicembre il Sindaco aveva fatto saltare il tavolo di contrattazione con le rappresentanze sindacali, tra l’altro tenuto in presenza in barba alle norme anti-Covid, dopo avere evitato la discussione per tutto l’anno. Arrivato alla riunione con una decisione già presa, ha liquidato i rappresentanti sindacali e ha agito di testa sua senza ascoltare nessuno facendo approvare alla giunta la delibera 119 in fretta e furia. La conseguenza è stata l’annullamento dell’atto emanato dalla Giunta del Comune di Licciana.

Chiedo che le spese legali non ricadano sulle tasche dei cittadini ma vengano pagate dal responsabile di questo scempio amministrativo che è Martelloni. E ai membri della Giunta, costantemente esclusi dalle decisioni autoritarie di Martelloni, chiedo di aumentare il controllo verso questo soggetto che con il suo agire casuale e non rispettoso delle regole democratiche mette a rischio il Comune e tutti i cittadini.

Non è la prima volta che gli errori di Martelloni costano caro al Comune: l’errore nella costruzione della tensostruttura a Licciana ha portato ad una concertazione che è costata 14500 euro al Comune; l’errore alla Centrale di Ponterotto ha portato a buttare via un mutuo di oltre 150.000 euro; l’errore alla palestra della scuola di Licciana ha portato a ritardi che rischiano di costare più di 30.000 al Comune di mancate entrate; l’errore nella progettazione del terzo lotto della scuola di Terrarossa sta portando ritardi non spiegabili; e l’elenco purtroppo è destinato ad allungarsi.

I cittadini non possono continuare a pagare i troppi errori del Sindaco Martelloni”.

Articoli Simili

Verified by MonsterInsights