Sedie da gaming, quello che forse non sapevi

Le sedie da gaming possono apparire un prodotto secondario agli occhi di un giocatore occasionale o poco assiduo, qualcosa acquistato non certo in virtù della loro utilità intrinseca ma piuttosto per ragioni più scialbe: c’è chi le compra per il loro aspetto aggressivo e di tendenza, chi per completare il corredo dei prodotti da gaming già ottenuti, dato che vengono spesso vendute da aziende produttrici di prodotti correlati, altri ancora convinti dal proprio influencer preferito, che le sponsorizza candidamente tra una partita e l’altra insieme a mouse, tastiere e chi più ne ha più ne metta.

Se tutto ciò può sembrare futile, pretenzioso o “capitalistico” agli occhi di alcuni giocatori, oggi faremo l’avvocato del diavolo, parlando della sola e unica buona ragione per cui acquistare una sedia da gaming, una motivazione tanto potente che non solo eclisserà qualunque obiezione o critica in proposito, ma vi convincerà anche a non comprare la prima sedia da gaming che vi capita a tiro, mossi magari dall’intenzione di risparmiare il più possibile.

Basta una sola parola ed è postura.

Già, proprio quella, il modo in cui ci sediamo e sistemiamo il nostro corpo durante il gioco. Una sedia da gaming non è semplicemente una sedia o poltrona qualunque, sulla quale passiamo un po’ di tempo per poi alzarci. Pensateci un attimo: più passano gli anni, più gli esseri umani trascorrono ore seduti alla scrivania, soprattutto i più giovani. Scuola, università, studio e lavoro, infine gioco. Sempre più persone trascorrono sempre più ore seduti e molte di esse, nel lungo periodo, arrivano a sviluppare problemi alla colonna vertebrale e/o al bacino tra cui lordosi, cifosi, scoliosi e dolori alla bassa schiena. Le sedie da gaming di buona qualità sono studiate tenendo bene in conto questi aspetti. Una sedia da gaming non è un semplice orpello di cui vantarsi, non è un prodotto di lusso da mostrare agli amici (beh, anche!), ma è principalmente uno strumento disegnato e progettato seguendo le linee del corpo umano. Qui non si parla soltanto di comodità, si parla di garantire una postura ottimale su di una poltrona che poi verrà usata anche per lo studio o il lavoro. Certo, le sedie da gaming non potranno mai sostituire le qualità benefiche dello sport, ma in un’epoca sedentaria come la nostra è meglio spendere qualche euro in più per mettere in sicurezza la nostra spina dorsale!

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!