Pulp Voghera

Che strano, ancora non sapevo che esistessero assessori con la pistola d’ordinanza che di notte si improvvisano sceriffi.

Ma ormai non c’è più nulla di cui sorprendersi, se è vero che il capo partito di questo amministratore di Voghera, che ha sparato ed ha ucciso una persona, ha in qualche modo giustificato l’accaduto superando il garantismo e puntando il dito contro i precedenti penali di chi nel duello – impari – ha perso la vita. 

Quando vivi sui social media però, e peschi da lì il tuo bacino di elettori più imperituro, allora ci sono delle regole quasi algebriche a cui devi sottostare. Così la macchina comunicativa della Lega non ci ha messo molto ad elaborare degli output con cui prendere parte al banchetto portando via con mano ferma il proprio bimbo prodigio, un avvocato rispettabilissimo, un assessore alla Sicurezza, un uomo fidato che in quel di Voghera era piuttosto conosciuto.

Lui dice che ha sparato accidentalmente. Il proiettile ha centrato Youns El Boussetaoui e lo ha ucciso. Adesso Massimo Adriatici è ai domiciliari con l’accusa di eccesso di legittima difesa. Matteo Salvini sostiene la che la difesa è sempre legittima.

Se in un romanzo compare una pistola, bisogna che spari“.

Anton cechov

La scusante della Lega, quella che vede l’uomo ucciso come un delinquente con precedenti penali non giustifica alcunché. O almeno, non legittima alcun assessore alla Sicurezza di qualsivoglia comune ad andare in giro di notte a far giustizia sommaria. A meno che, ovviamente, la realtà non sia quella di un film di Tarantino in cui sì, un colpo di pistola può partire per caso, con la differenza che poi a pulire il sangue ci sta Vincent Vega.

Poi d’altronde è pure chiaro che se avete il porto d’armi e scendete a prendere un gelato vi portate dietro una pistola carica. Tutto normale se non fosse che Voghera non è Los Angeles e fuori dalla finestra non ci sono i personaggi di Pulp Fiction, che almeno avrebbero una propria morale meno discutibile di quella di tanti sceriffi.

PS. o forse ci sarà l’obbligo di andare al bar di notte armati? Tipo un greenpass un pochino più severo?

Total
1
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
Leggi altro

MI dimetto.

Edmund Burke, diceva che “la sola cosa necessaria perché il male trionfi è che le brave persone non…
Total
1
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: