Pontremoli, l’opposizione sulla chiusura delle poste: “Se il sindaco c’è batta un colpo”

I consiglieri comunali della lista di opposizione Pontremoli Più – Elisabetta Sordi, Elena Battaglia, Mario Bassi e Matteo Bola – si mobilitano per la chiusura dell’ufficio postale pontremolese e anche loro scrivono una lettera al direttore della filiale di Massa Carrara Claudio Alessandrini e all’amministratore delegato Alessandro Del Fante per segnalare i disagi per i cittadini che, spiegano “Sono venuti a sapere solo da un cartello affisso all’ingresso che l’Ufficio postale rimarrà chiuso per mesi”.

“Abbiamo appreso, soltanto dalla stampa, che l’Ufficio Postale di Pontremoli sarà oggetto di lavori programmati da Codesta Spettabile Società, rispetto ai quali sono intercorsi, nelle scorse settimane, contatti con il Sindaco di Pontremoli, su cui la cittadinanza e il Consiglio Comunale non sono stati informati“. Scrivono i consiglieri nella lettera.

“Se, da un lato, riteniamo assolutamente strategico procedere con i lavori in programma – procede la lettera – che potenzieranno le funzioni dell’ufficio postale di Pontremoli, dall’altro lato, non possiamo non rilevare le conseguenze serissime, per la popolazione tutta e, in specie, per le fasce più deboli, causate dalla chiusura dell’ufficio, nell’immediato e per il prossimo futuro.

Per questo motivo, è imprescindibile che la Società metta in atto, da subito, le misure necessarie per garantire la continuità del servizio, a beneficio di pensionati, cittadini, professionisti e di tutta l’utenza che quotidianamente ha assoluta necessità di rivolgersi allo sportello.

Chiediamo dunque a Poste Italiane S.p.a. di farsi carico dell’adozione delle misure idonee a garantire la continuità del servizio, anche nell’immediato, al fine di prevenire situazioni di insostenibile disagio, a maggior ragione alla luce della mancata informazione ai cittadini e all’utenza.

Informazione che, è bene ribadirlo, è stata totalmente e colpevolmente omessa.

Nella specie, chiediamo che venga garantito il servizio ordinario, con apertura degli sportelli ogni giorno, come di consueto”

L’opposizione poi si rivolge al sindaco Jacopo Ferri chiedendo di informare i cittadini se fosse a conoscenza di maggiori elementi e affermando di non aver comunicato le informazioni in maniera tempestiva.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...