martedì 25 Giugno 2024

Massa Carrara, prende il via a Bagnone l’esperienza dei gruppi di cammino con la Misericordia

Prende il via domani, mercoledì 12 aprile, l’attività dei gruppi di cammino organizzati dalla Medicina dello Sport dell’Azienda USL Toscana nord ovest in collaborazione con la Misericordia di Bagnone. La partecipazione è gratuita e aperta a qualsiasi fascia di età, per maggiori informazioni è possibile contattare in orario di ufficio la sede dell’associazione al numero 0187- 429234 oppure il “walking leader” Fausto Orsi al 333-3520663. 

“Camminare in compagnia – spiega Carmine Di Muro, direttore della Medicina dello Sport – è una delle attività più semplici, economiche, divertenti e alla portata di tutti. Studi scientifici hanno dimostrato come questa attività possa aiutare a rimanere o tornare in salute dal punto di vista non solo fisico, ma anche psicologico in considerazione dei vantaggi portati dalla socializzazione che una camminata di gruppo porta con sé. Una attività fisica regolare, soprattutto se praticata insieme ad altri contribuisce a ridurre stress, ansia e tendenza alla depressione. L’attività proposta, gratuita e socializzante è finalizzata alla prevenzione delle malattie e delle complicanze. Per aderire non serve certificazione medica ed è sufficiente presentarsi al punto di partenza agli orari che saranno indicati. A guidare ciascun gruppo è un cosiddetto “walking leader” ovvero una persona specificatamente formata per formare gruppi omogenei e consentire davvero a tutti di partecipare ed avere la proposta più adatta alla propria necessità di movimento”.

“Con l’attivazione del servizio – conclude Di Muro – si amplia ulteriormente il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest coperto da questo progetto dei gruppi di cammino finalizzato alla prevenzione delle malattie croniche. Dopo infatti la partenza su tutta la provincia livornese, dal capoluogo fino all’Isola D’Elba, e la riattivazione dell’esperienza in Versilia eccoci quindi arrivare nell’ambito di Massa Carrara. La sedentarietà è uno dei mali più subdoli e diffusi dei nostri tempi e la promozione di un’attività fisica adeguata alla propria condizione fisica può dare un grande contributo a limitarne gli effetti negativi di una vita poco attiva. Per questo confidiamo di poter incrementare ancora su tutto il territorio aziendale le proposte che stimolino le persone di ogni età ad uscire di casa, muoversi e socializzare”.

Articoli Simili