giovedì 23 Maggio 2024

Albiano, sabato l’inaugurazione del ponte: la nuova struttura e la rimozione dei ruderi

Il soggetto attuatore Anas S.p.A. ha confermato la data di apertura al traffico stradale del nuovo ponte di Albiano Magra, in programma sabato 30 Aprile alle ore 10.30.

L’ultimazione dei lavori con il conseguente completo ripristino della viabilità stradale consentirà l’attesa riconnessione tra la frazione di Albiano Magra e il comune di Aulla e, più in generale, del territorio toscano e ligure della Lunigiana e della Val di Vara, con particolare rilevanza per la vita sociale ed il sostentamento economico della vasta area interregionale che vi insiste.

Interverranno il Commissario Straordinario Fulvio Maria Soccodato, il Vice Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili On. Alessandro Morelli, i Presidenti di Toscana e Liguria, Eugenio Giani e Giovanni Toti e i vertici di Anas S.p.A. Edoardo Valente (Presidente) e Aldo Isi (AD).

L’ amministrazione comunale esprime “viva soddisfazione e contentezza per questo risultato che corona un percorso di impegno e collaborazione con Anas e con tutti gli enti che, a vario titolo e a più livelli, hanno ne hanno consentito la realizzazione”.

La struttura

Il ponte è costituito da un rettilineo con due corsie di larghezza pari a 3,5 metri, con banchine laterali di 1,25 metri. Sono presenti anche due piste ciclopedonali su entrambi i lati, per una larghezza totale di 16,90 metri. L’impalcato è realizzato in struttura mista acciaio-calcestruzzo costituito da travi in acciaio ad altezza variabile con sovrastante soletta in cemento armato.

Immagine dal sito commissarioalbiano.gov.it

La rimozione del ponte crollato

Inoltre, a seguito della conclusione dell’iter di svincolo e autorizzazione alla rimozione delle macere del vecchio ponte, che hanno visto l’approvazione e l’avvio dei lavori al termine di marzo, sono state oggi rimosse la spalla di Albiano, la prima pila e l’impalcato tra esse compreso.

E’ stata inoltre completata dall’impresa la pista per il raggiungimento della seconda pila sulla quale si accinge l’avvio della demolizione e allontanamento del materiale.

Le attività in corso prevedono un’attenta cura del sistema ecologico fluviale e porteranno alla ripulitura dell’alveo dai residui di materiale del ponte crollato.

I lavori avranno corso per tutta la stagione favorevole.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
Verified by MonsterInsights