venerdì 7 Ottobre 2022

Una cucina pronta e a norma per la Cooperativa di Comunità Torrano Domani

È sempre molto bello conoscere nuovi progetti e scommesse che vengono fatte qui, nella nostra Lunigiana. Una di queste è quella della cooperativa Torrano Domani. “Ci siamo posti l’obiettivo di dare un futuro al borgo proponendo attività culturali, esperienze naturalistiche, attività escursionistiche, scoperte e promozioni culinarie e soggiorni nelle case vuote messe a disposizione dai proprietari – raccontavano i soci fondatori ad inizio anno -. Faremo in modo che viaggiatori e turisti vengano a Torrano, la conoscano, ne parlino e ci ritornino sempre più frequentemente”.
Poi l’emergenza Covid-19 ha messo tutto in discussione, è stato il momento di riflettere su come proseguire il progetto, tenendo conto delle difficoltà economiche, della nuova coscienza ecologica e sociale sorta proprio durante gli ultimi anni e il lavoro da remoto che potrebbe consolidarsi come una pratica diffusa e consolidata. La Cooperativa Torrano Domani ha scelto di continuare a credere fermamente nelle proprie forze e combattere con convinzione lo spopolamento di un paese che rischiava di essere dimenticato tra i tanti borghi di Pontremoli, in un territorio montano e marginale.

Per iniziare a fare questo, in uno spirito di condivisione e partecipazione, la cooperativa ha scelto di usare una campagna di finanziamento su Produzioni dal Basso, un crowdfunding mirato alla costruzione di una nuova cucina che permetta di avviare l’attività di ristorazione in modo da organizzare pranzi e cene a tema. Saranno piatti stagionali e locali, tutti a km 0 con cui si recupereranno sapori e gusti tipici. Ma è solo l’inizio! Un buon avvio della cucina porterebbe a nuove occasioni di lavoro, orti sociali, recupero di castagneti, raccolta funghi e prodotti del sottobosco, allevamento e conseguente lavorazione e commercializzazione dei prodotti.
Un primo passo è già stato fatto, un investimento che è servito all’acquisto dell’immobile adiacente al Circolo Arci Torrano, per ampliare gli spazi a disposizione della Cooperativa di Comunità.
Come verranno utilizzati i fondi derivanti dal crowdfunding? Andranno tutti ad interessare la cucina: dalla realizzazione di interventi in muratura all’acquisto di materiali (tavolo frigo, lavastoviglie, cappa, abbattitore, frigorifero, piani da lavoro e scaldabagno).
La ristorazione è il primo grande passo da compiere, con esso si potrà poi pensare allo sviluppo dell’orto sociale, che avrebbe anche una funzione didattica per le scuole di Pontremoli, e ad un servizio di residenzialità temporanea amichevole, che prevederà l’identificazione e l’utilizzo degli immobili non abitati del borgo, un modello nuovo di ospitalità turistica, che non presenta impatto ambientale e riqualifica il territorio.
Aiutare la cooperativa Torrano Domani vuol dire avere a cuore un paese, far risorgere una comunità e aprirla al mondo. Partecipando al crowdfunding ci si potrà sentire parte di un vero e proprio progetto nato in Lunigiana e tra le varie originali ricompense si potranno anche gustare i sapori del territorio.
Se volete partecipare e saperne di più potete seguire la pagina di Produzioni dal Basso “Una cucina pronta e a norma per la Cooperativa di Comunità Torrano Domani”, il progetto andrà avanti fino a metà novembre, quindi c’è tutto il tempo necessario per dare una mano!
Link alla pagina di Produzioni dal Basso: http://sostieni.link/24647

Ultime notizie

Geotermia, la Toscana punta al raddoppio. Monni: “Governo, basta incertezze”

La Toscana punta al raddoppio della potenza geotermica in tempi brevi. A Earth, fiera dell’innovazione tecnologica in campo ambientale, l’assessora regionale all’ambiente Monia Monni...

Mostra e Convegno  “I funghi del castagneto”

L’autunno si sa, è stagione ricca per il Comune di Pontremoli e per tutto il territorio in cui questo è inserito. Funghi, castagne, cromature...

Tpl, Baccelli scrive ad Autolinee: “Troppi disservizi, necessari chiarimenti”

Oltre 1000 reclami giunti al Numero Verde regionale, il triplo di quelli pervenuti nello stesso periodo l’anno scorso. Oltre il 40% di questi riguarda...
it_ITItalian