20 Febbraio 2024, martedì
10 C
Fivizzano

Tutto esaurito per “Lasciateme cantare”, concorso di canzone dialettale massese

Serata da tutto esaurito al Teatro Gugliemi di Massa lo scorso venerdì quando si è tenuto il concorso della canzone dialettale massese, il festival “Lasciateme cantare”. Ottenuto il patrocinio del Assessorato alla Cultura del Comune di Massa ed il supporto, davvero prezioso per l’occasione, dell’Associazione Culturale Amici della Canzone in Dialetto Masseso, affiliata al C.S.I. comitato Massa Carrara, la manifestazione ha raccolto l’interesse di un gran numero di concittadini, tanto da rendere appunto il teatro stesso sold-out (come è d’uso definire adesso) nella serata del concorso.

Il tema del festival si basa su parodie composte da una base musicale nota e conosciuta sulla quale i concorrenti creano e cantano un testo in dialetto, strettamente inventato, divertente, attuale e fortemente improntato su dinamiche locali ben conosciute e bene espresse dall’inteprete. Ciascun cantante quindi esprime non solo la propria capacità canora ma anche la predisposizione a creare un testo rigorosamente vernacolare che possa far sorridere, divertire oppure riflettere.

“È una edizione – ammette Rinaldo Pitanti, direttore artistico del concorso e presentatore della serata – che festeggia il trentunesimo anno dalla sua prima presentazione. Negli ultimi anni ci sono state alcune problematiche, perlatro risolte in maniera efficiente, iniziate con il programma 2017, slittato poi a febbraio 2018 a causa della chiusura del teatro Guglielmi, e tenutosi poi al teatro tenda in via Rosselli al parco degli Ulivi. Nel 2019 il festival fu ospitato allo Splendor, cinema multisala, mentre l’edizione 2020 fu programmata in estate, all’aperto in piazza Berlinguer a casusa della pandemia di COVID. Saltato nel 2021 – conclude Pitanti – ci siamo trovati al 2022 con una serata da tutto esaurito. Con il 2023 abbiamo ripreso la consueta programmazione annuale.”

14 cantanti, intermezzi curati dal duo Tirabuscion (Alberto Badiali e Roberto Battistini), serata condotta da Rinaldo Pitanti con il supporto indispensabile di Silvana Magnani, quest’anno il regolamento del festival è stato aggiornato, e prevedeva, oltre ai premi per la canzone vincitrice e per la canzone più simpatica, anche l’introduzione della gara a squadre. Altra novità promossa nella edizione 2024 è stata la votazione palese della giuria al termine di ciascuna esibizione. Presieduta da Giancarlo Cannoni e composta da Andrea Vezzoni, Paolo Pardini, Margherita Badiali, Patrizia Ricci, Elisa Giusti, Galeano Fruzzetti, Giacomo Semeraro, la giuria ha decretato questi vincitori: primi classificati Valentina Menchini e Nicolò Barbato, con la canzone “La scola d’una volta”, premio simpatia alla canzone “Perdere la SITA” cantata da Manuela Palazzi, mentre il gruppo scelto dalla giuria quale team più performante è stato “Squadra B” composta dagli artisti: Manuela Palazzi, Fausto Ferrari, Enzo Lazzoni, Mario Aliboni, Miria Nardini, Martina Pitanti e Alessandro Rustighi.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili