giovedì 23 Maggio 2024

La cultura recuperata, i Carabinieri all’opera in Toscana nel 2023

Nel 2023, il Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Firenze ha realizzato una serie di importanti recuperi, riportando alla luce beni culturali per un valore di circa quattro milioni e cinquecentomila euro, sottratti illecitamente.

Un Anno di Grandi Successi

Nel 2023, il decremento significativo dei reati contro il patrimonio culturale ha evidenziato l’efficacia delle strategie implementate dal Nucleo Carabinieri. Con 334 furti registrati rispetto ai 726 del 2022, la riduzione del 54% dimostra il rafforzamento delle misure di sicurezza. Tra i siti più protetti troviamo chiese e edifici religiosi, spesso bersagliati per la loro ricchezza artistica e la loro posizione isolata.

Operazioni di Recupero Efficaci

Il 2023 ha visto numerosi successi in termini di recupero di opere d’arte e reperti archeologici di grande valore. Tra i beni recuperati spiccano:

  • Un dipinto tempera e oro su tavola del XV secolo, rubato al Museo dell’Opera del Duomo di Siena nel 1968 e riapparso sul mercato nel 1999. Quest’opera, attribuita a Lippo D’Andrea, è stata individuata e sequestrata presso una casa d’aste fiorentina.
  • Una lettera manoscritta di Giorgio Vasari datata 18 marzo 1566, sottratta dall’archivio della Fraternita dei Laici di Arezzo nel 2001. Questo prezioso documento è stato recuperato grazie alla segnalazione da parte di Sotheby’s di Londra e Bruxelles e restituito spontaneamente dal possessore.
  • “Compianto sul corpo di Cristo” del XVI secolo, attribuito a Francesco Prata da Caravaggio, sequestrato presso una galleria d’arte milanese dopo verifiche tramite la Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti.

Questi sono solo alcuni esempi del lavoro svolto dal Nucleo, che include anche il recupero di 1443 beni antiquariali, archivistici e librari, oltre a 1383 reperti archeologici.

Educazione e Sensibilizzazione

L’attività educativa è fondamentale per la prevenzione dei reati contro il patrimonio culturale. Nel 2023, il Nucleo Carabinieri di Firenze ha tenuto conferenze rivolte agli studenti delle scuole pubbliche, promuovendo la consapevolezza sull’importanza del patrimonio culturale e su come contribuire alla sua tutela.

L’impegno continuo del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Firenze nel proteggere e recuperare i beni culturali rappresenta un baluardo contro il traffico illecito di opere d’arte. Con la collaborazione di comunità locali e istituzioni internazionali, la speranza è che molte altre opere possano essere salvate e restituite al pubblico.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
Verified by MonsterInsights