sabato, 28 Gennaio 2023

Prima categoria, il commento alla sesta giornata di campionato

-

Il sesto turno ha visto la decisa fuga del Viareggio che guarda tutti dall’alto dei suoi diciotto punti, in virtù di altrettante vittorie, anche se quella nel derby storico è stata chiusa in piena “Zona Cesarini” il team bianco nero sembra salutare la compagnia anche in questa stagione.

A ridosso della leader si sono affrontate le due inseguitrici Calci 2016 e Romagnano, il team di mister Massimiliano Inceri reduce dalla eliminazione della coppa di categoria in versilia, si è rimesso in carreggiata affrontando il delicato confronto in casa dei accreditati pisani del Calci 2016. Al vantaggio dei padroni di casa rispondeva in apertura di ripresa  Della Pina, per poi completare l’opera del ribaltamento con bomber Giuseppe Bertucelli che porta a otto i centri personali in questo inizio di stagione.

In pieno recupero i bianco blu di mister Pagano rimettono il tutto in parità dagli undici metri. Punto che lascia sempre aperta la caccia al vertice dove le lunghezze di distacco sono solo quattro.Il prossimo impegno per Doretti e compagni c’è il test casalingo contro il Folgor Marlia diventata la terza forza del girone dopo il successo interno contro il San Frediano, gara da portare senza dubbio a casa.

Invece chi certifica il secondo successo esterno sono i lunigianesi del Serricciolo dove Conedera & soci con il classico risultato all’inglese si aggiudicano il derby contro la Virtus Marina di Massa. Tre punti di vitale energia che consente ai “galletti” di rimanere vicino al girone dei play off  lontano solo due lunghezze. Il vento in Lunigiana per il momento è cambiato, con il rientro di alcuni giocatori determinati mister Paolo Bertachini può con fiducia guardare il futuro del campionato sotto un altro aspetto.La prossima gara dei giallo blu è sul campo del pericolante Corsanico dove gli orange di mister Tiziano Farnocchia sono relegati nei fondali della classifica con due punti all’attivo. Per la Virtus è arrivata la quarta sconfitta(seconda tra le mura amiche su tre) tabellino di marcia che deve essere riveduto e magari corretto in attesa della finestra di mercato invernale. Riuscire quanto meno a limitare i danni in esterne da non perdere punti  preziosi sul proprio terreno, il prossimo impegno per Latif e co mpagni il calendario presenta l’insidiosa  trasferta in casa della Torrelaghese.

Il resto del sesto turno ha visto altri quattro nulla di fatto, dopo il Romagnano hanno raccolto  il punticino fuori casa Migliarino, Corsanico, Forte dei Marmi rispettivamente a Lucca contro l’Atletico, a Lammari e Titteria come i  pisani del San Giuliano nel big-match a Fornacette.

Condividi su:

Ultime