giovedì 18 Luglio 2024

A Pontremoli il “Premio Pontremoli Città del Libro e della famiglia”

La famiglia torna protagonista sabato sera in piazza in occasione della terza edizione del “Premio Pontremoli Città del Libro e della Famiglia”. Un appuntamento ormai entrato a pieno diritto nel calendario degli appuntamenti estivi all’ombra del Campanone organizzato dal Comune di Pontremoli insieme al Forum della Famiglia con la collaborazione della Fondazione Città del Libro, e che anche quest’anno stupirà per la qualità della sestina che si contenderà il titolo.

Opere che hanno al centro la famiglia ma affrontata da punti di vista insoliti ed originali. Un lavoro duro quello della commissione presieduta dal giornalista RAI Francesco Giorgino, che non senza difficoltà è arrivato ai sei titoli finali, che sabato in piazza saranno raccontati sul palco di piazza della Repubblica.

Si apre così il mese del libro per eccellenza del Comune di Pontremoli, con un Premio che pone al centro il nucleo cardine della comunità e della società educante. Un’iniziativa che anche quest’anno annovererà nomi ed ospiti davvero illustri. A partire dagli autori, dalle case editrici e da tutte le autorità che interverranno per assistere alla serata nel salotto culturale per eccellenza del Comune di Pontremoli.

La famiglia da anni è sempre al centro della politica portata avanti da tutta l’Amministrazione ed in particolar modo dal Delegato alle Politiche familiari Paolo Parodi, con misure ad hoc pensate per andare incontro a tutte le esigenze dell’agenzia educativa per eccellenza della nostra società. Ne è un esempio l’ampliamento della struttura che ospita l’Asilo Nido Giovanna Filippi Bisciotti, già sold out per l’anno educativo 2024 – 2025 e con numeri sempre in crescita.

“La nostra è e deve essere una comunità educante – ha spiegato il Sindaco Jacopo Ferri -. E l’educazione parte proprio dalla famiglia, passando poi attraverso le numerose agenzie educative che si incontrano nel corso della vita. Noi abbiamo il compito di fornire più servizi possibili alla famiglia, ai bambini, a i ragazzi, aiutandoli a crescere in un contesto sano, con servizi su misura e adatti a porre le basi per divenire cittadini attivi e ben integrati nel contesto in cui nascono e crescono. Il “Premio Pontremoli Città del Libro e della Famiglia” ha tutto questo alla base e si propone, ogni anno, di andare ad indagare ambiti che vadano a sondare e scandagliare l’argomento famiglia sotto molteplici punti di vista. Un grazie alla Commissione e al Presidente Francesco Giorgino, per il grande lavoro fatto anche quest’anno. I titoli dei sei libri finalisti ne sono la prova”.

Queste le opere che si contenderanno la terza edizione del Premio: Ciatuzzu di Catena Fiorello Galeano, Dora per sette di Saschia Masini, Era l’uomo della guerra di Vito Alfieri Fontana con Antonio Sanfrancesco, I sorrisi non fanno rumore di Enrica Tesio, La storia di Cesare di Valentina Mastroianni e Quel prete è da fucilare di Bruno Fasani.

Sul palco Pinella Crimì, Vice Presidente Forum delle Associazioni Familiari, il Sindaco Jacopo Ferri e Ignazio Landi, Presidente Fondazione Città del Libro. Madrina dell’evento Beatrice Fazi.
Una grande serata in cui il libro torna ad occupare il posto che gli spetta: quello di protagonista. L’appuntamento è sabato 6 luglio alle ore 21 in piazza della Repubblica. In caso di maltempo l’evento si terrà al Teatro della Rosa.

Articoli Simili