martedì 18 Giugno 2024

Politica: entrano in Italia Viva Clara Cavellini e Roberto Cipriani

Inizialmente appartenenti a due amministrazioni di differente indirizzo politico entrano entrambi in Italia Viva in Lunigiana. Si tratta di Clara Cavellini, assessora dimissionaria della giunta area centro desta di Pontremoli, candidata alle elezioni regionali con il partito di Renzi, sponsorizzato in Lunigiana da Cosimo Ferri, e Roberto Cipriani, vicesindaco civico di Aulla, governata da una maggioranza di area PD, che conferma la sua fedeltà all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Valettini.

“Non è una ‘bufala’ e nemmeno l’effetto paradosso di una nevrosi dovuta alla pandemia – afferma Cavellini in una nota stampa – corrisponde al vero la notizia che sono ufficialmente candidata alle elezioni regionali per Italia Viva, partito che fa parte di una coalizione di centro sinistra e che sostiene la candidatura alla presidenza della regione Toscana di Eugenio Giani.
A seguito di ciò ovviamente ho rassegnato le mie dimissioni da assessore del comune di Pontremoli in quanto sono stata eletta più di quattro anni fa in una coalizione di centro destra, tale decisione è comunque avvenuta anche in considerazione della personale necessità di non dover continuare a convivere con situazioni divenute ormai imbarazzanti.
Proseguirò comunque la mia attività come consigliera comunale con il mio solito impegno a servizio dei cittadini.
A chi mi accusa di incoerenza faccio presente che l’incoerenza, a mio avviso, è già insita nel sistema di voto che per le elezioni regionali consente quello che viene chiamato ‘voto disgiunto’, permette cioè di dare la preferenza ad un consigliere di una coalizione e al contempo di fare la croce sul nome del candidato alla presidenza della coalizione opposta”.
Infine la candidata afferma: “Mi sono impegnata in politica a livello locale sempre seguendo l’On. Enrico Ferri e ora ho deciso di sostenere l’impegno politico del figlio Cosimo come recentemente ho già fatto durante la sua candidatura come parlamentare e a cui sono legata da una cara amicizia fin dai tempi in cui frequentavamo da ragazzini lo stesso corso di judo”.

Diversa la situazione per Cipriani che dichiara: “Ci sono momenti nella vita, soprattutto di un amministratore, nei quali è opportuno decidere, scegliere, manifestare il proprio pensiero politico e la propria visione del futuro in merito. Amo la mia terra, la Lunigiana, un territorio tanto bello, quanto fragile, una terra che ha subito negli anni scelte politiche che molte volte ne hanno amaramente soffocato le enormi potenzialità. Ho cercato da sempre, come uomo libero, senza tessere di partito di portare avanti le istanze della mia gente confrontandomi e collaborando con altri rappresentanti istituzionali del territorio.
E’ da queste relazioni che nasce un rapporto di sinergia e fiducia con l’ On. Cosimo Ferri e la voglia di palesare la mia collocazione al suo fianco nelle scelte politiche. Persona che si è dimostrata pratica, sensibile, che nel mio caso ha dimostrato un attaccamento quasi viscerale verso la sua gente, standomi vicino nei momenti drammatici che hanno seguito la caduta del ponte di Albiano, rappresentando con forza le nostre istanze ai più alti livelli. Mi sembrava giusto soprattutto in questo momento così delicato esprimere con chiarezza la mia posizione. Questa scelta lascia naturalmente inalterato il rapporto politico e amministrativo con il sindaco Roberto Valettini a cui va tutta la mia stima e fiducia”.

Articoli Simili