17 Aprile 2024, mercoledì
9.5 C
Fivizzano

Lunigiana e Massa, fine settimana di controlli per i carabinieri

Una task force di carabinieri è stata impiegata in Lunigiana e nel capoluogo di provincia, eseguiti un arresto ed una denuncia a piede libero.
Durante il primo fine settimana del mese di marzo, i carabinieri della compagnia di Massa hanno svolto un servizio coordinato a largo raggio finalizzato ad assicurare una capillare vigilanza per la prevenzione e repressione di furti, reati inerenti alla prostituzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti e a un controllo dei locali pubblici. Trenta i militari e 15 i mezzi impiegati dalle stazioni di Marina di Massa, Massa e Montignoso per la fascia costiera e delle stazioni di Fivizzano, Casola in Lunigiana e Monzone per la zona montana.
I militari hanno controllato 256 persone, di cui 35 con precedenti, 92 automezzi e 45 soggetti sottoposti a misure di sicurezza, hanno elevato 8 contravvenzioni al codice della strada ed effettuato numerosi accertamenti per il contrasto dell’abuso delle sostanze alcoliche, nel corso dei quali una persona è stata denunciata a piede libero per guida in stato di ebbrezza, sorpresa con un tasso alcolemico di 0,99 g/L.
Nella rete dei controlli è incappato anche un trentaseienne sul quale è risultato essere pendente un ordine di carcerazione dell’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Massa per guida in stato di ebbrezza. L’uomo è stato immediatamente arrestato e tradotto presso la locale casa di reclusione.
Molti i posti di blocco organizzati sulle principali vie di comunicazione e nei pressi dei locali notturni maggiormente frequentati, che sono stati a loro volta oggetto di controlli. Buono il riscontro nei locali ispezionati tra il centro storico e il lungomare massese, 6 in totale, dove non sono emerse irregolarità né infrastrutturali né inerenti alla sicurezza.

News feed
Notizie simili