Lerici: 20 esperti della pietra a secco da tutta Europa sabato 29 ottobre

Si chiuderà sabato 29 ottobre con una Conferenza Internazionale la prima edizione di Snaps, Settimana di Sensibilizzazione Nazionale sull’Arte della Pietra a Secco avviata a Lerici e in Italia lo scorso 24 ottobre. Venti gli esperti chiamati a presentare e condividere la propria esperienza sull’arte della pietra a secco in conoscenza e tecniche, introdotti dalle autorità locali e dai promotori – nello specifico, tra questi ultimi: Attilio Bencaster e Sabine Gennai-Schott, rispettivamente presidenti di Aps Enrico Calzolari e Itla Italia Aps.

Artigiani al lavoro per SNAPS, Monte Caprione © Jacopo Grassi – SNAPS 2022

“Un evento importante che vedrà riuniti al Castello di Lerici esperti, docenti e referenti delle realtà attive in Europa per la valorizzazione dell’arte della pietra a secco, elemento iscritto, dal 2018, nella lista UNESCO del patrimonio immateriale”, spiega Donatella Murtas, direttrice Itla Italia Aps, qui moderatrice. “Un’occasione di crescita e scambio condivisa con la rete della nostra associazione, con i paesi partner (Cipro, Grecia, Croazia, Slovenia, Svizzera, Francia) e con associazioni internazionali di riferimento come la S.P.S. (Société scientifique internationale Pur l’étude pluridisciplinaire de la Pierre Séche – International Scientific Society for Drystone interdisciplinary study) e FFPPS (Fédération Française des Professionnels de la Pierre Sèche)”.

Con interventi degli esperti locali Gino Cabano e Sergio Mancini, di rappresentanti di altri territori quali Giampietro Murru (Comune di Ilbono per la Sardegna) e Clorinda Arezzo (Comune di Ragusa per la Sicilia), di Edoardo Paolo Ferrari, Anna Paola Perazzolo e Andrea Scotti per la SIPS ITLA ITALIA, di ‘Ada Acovitsioti-Hameau (Société scientifique internationale Pur l’étude pluridisciplinaire de la Pierre Séche Francia), di Cassiano Luminati (Polo Poschiavo, Svizzera), Antonia Theodosiou e Anastasia Pitta (Società Scientifica Internazionale per lo studio pluridisciplinare sulla pietra a secco e Petrastin Petra Foundation, Cipro), Danilo Antoni (Partenariato per la conservazione e la divulgazione dell’edilizia carsica in pietra a secco, Slovenia), Massimo Coli (Università di Firenze), Jelena Kulusic (Associazione Dragodid, Croazia), Michelangelo Dragone (presidente S.P.S.), Sébastien Balestrieri (FFPPS), Ioulia K. Papaeftychiou (S.P.S. Grecia), Francesco Marchese, Emanuele Raso (Parco Nazionale delle Cinque Terre).

Riunione preparatoria, Agriturismo Gallerani, SNAPS © Davide Marcesini – SNAPS 2022

L’evento arriva in chiusura della settimana di formazione articolata in due corsi ed il terzo incontro operativo della Scuola Italiana della Pietra a Secco Itla Italia, realizzati con 43 persone, in collaborazione con Aps Enrico Calzolari, al Monte Caprione. Chiude inoltre la prima edizione di SNAPS, fatta inoltre della mostra fotografica ora al Castello di Lerici, Italia: l’arte della costruzione in pietra a secco. Maestri, manufatti e paesaggi (fino al 6 novembre); l’attività di studio, censimento e ricerca con creazione di database e interfaccia web; altre iniziative dislocate su tutto il territorio nazionale. Il progetto, realizzato con il contributo del Mipaaf – Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ai sensi del D.D. n.0305202 dell’8/07/2022, attraverso un bando sulla valorizzazione internazionale delle tradizioni e pratiche agro-alimentari e agro-silvo-pastorali quali patrimoni immateriali dell’umanità dell’UNESCO, è stato costruito e presentato in settembre da ITLA ITALIA APS con il supporto di Ass. TerrazziAmo, SEFORS VCO (Sistema Edile Formazione Sicurezza Verbano Cusio Ossola), Ass. SASSI e NON SOLO (TN), Coop. La Carboncella (FR), dei Comuni di Carema (TO), Cembra Lisignago (TN), Vallecorsa (FR). Tra i promotori la APS Enrico Calzolari pro Monte Caprione, con il suo progetto di scuola inaugurato proprio con SNAPS. Il progetto ha inoltre il patrocinio dei Comuni di Lerici, Ameglia, Arcola, Parco Regionale Montemarcello Magra Vara, WWF Italia, Legambiente, Italia Nostra, CNR ISAC, FAI La Spezia, Parco Nazionale Cinque Terre, International Terraced Landscape Alliance, Comune di Lipari, Federalberghi Isole Eolie e Liguria. Al centro dell’interesse L’arte della costruzione in pietra a secco: conoscenze e tecniche’ iscritta nel patrimonio immateriale UNESCO nel novembre 2018.

Programma disponibile al sito web (www.itlaitalia.it)  – Aggiornamenti via social @itlaitalia

Diretta streaming al canale YouTube di ITLA ITALIA APS

Ultime notizie

Droga in un locale del centro, operazione della Polizia

Prosegue l’attività preventiva e di controllo del territorio della Polizia di Stato, in collaborazione con equipaggi del Reparto Prevenzione...