1 Marzo 2024, venerdì
10.8 C
Fivizzano

L’anfiteatro di Luni riapre al pubblico

Sabato 17 luglio riapre al pubblico l’Anfiteatro di Luni, uno dei monumenti più interessanti dell’area archeologica dell’antica città di Luna.

L’edificio che risale al II sec. d.C. è era destinato ai munera gladiatoria ed alle venationes: gli spettacoli di caccia. All’epoca si stima potesse ospitare 7000 spettatori.

Grazie a un accordo tra la direzione regionale Musei Liguria e la città di Luni l’area sarà nuovamente visitabile, al costo simbolico di 1 euro, dopo il periodo di chiusura a causa del Covid-19. Le aperture del monumento saranno gestite dal Comune, in collaborazione con ARTEmisia Servizi Culturali. 

L’Anfiteatro sarà aperto dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 17;  vi si potrà accedere durante la visita all’area archeologica oppure indipendentemente.

Le guide turistiche e archeologhe di ARTEmisia organizzeranno visite guidate e laboratori didattici per bambini secondo un calendario che a breve sarà diffuso. 

All’interno dell’Anfiteatro, quest’estate, saranno organizzati gli spettacoli del Portus Lunae Festival, a cura del Teatro Pubblico Ligure. Si inizia stasera, 16 luglio, con “Per l’alto mare aperto” con David Riondino e Maurizio Fiorilla, domenica 25 luglio “Ulisse Achab Noè” con Moni Ovadia, mercoledì 4 agosto “Ogni luogo è un dove” con Marco Aime, Massimo Germini e Eleni Molos. Il 20 luglio l’Anfiteatro ospiterà lo spettacolo “Intelletto d’amore – Dante e le donne” scritto da Gabriele Vacis con Lella Costa, che fa parte della rassegna “Dante 700”.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili