sabato, Agosto 13, 2022
HomeLunigianaFivizzanoFatica e gioia di...

Fatica e gioia di educare, a Fivizzano torna la Children’s Week

Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, è tornata e si conclude oggi la Children’s week, ovvero la settimana dei bambini. 

Organizzata per la prima volta nel 2012, è oramai di prassi nella programmazione della Parrocchia di Fivizzano, grazie all’organizzazione delle catechiste e dei giovani animatori che permettono a bambini e ragazzi di età tra i 6 e i 14 anni di vivere questa esperienza. 

Nonostante l’impronta cattolica del progetto, la partecipazione è aperta ai bambini e ragazzi di religioni diverse o senza una fede religiosa, i quali, nei momenti di preghiera, vengono occupati in altre attività ponendo la dovuta attenzione alle specificità dei singoli. Il gruppo di giovani animatori (dai 15 ai 26 anni) nel corso del tempo ha partecipato a corsi di formazione e di aggiornamento destinati agli educatori di oratorio e dei Grest estivi, promossi da ANSPI e ORAGIOVANE.

Quindi non un semplice “parcheggio” per bimbi ma una esperienza educativa, in cui ad esempio ogni squadra a turno ha il compito di apparecchiare e sparecchiare per tutti. E sono molti i genitori che affidano i propri ragazzi agli educatori della “Children’s”…nel 2019 prima della pandemia erano 120 ragazzi, quest’anno si è ripartiti con 53.

La children’s si svolge in località Verrucola, in uno spazio dotato di cucina, l’obbiettivo è quello di creare un ambiente sereno in cui i bambini possano esprimere e sviluppare la propria personalità nel rispetto degli altri e delle regole. Durante la settimana vengono svolte diverse attività in stile oratorio, con vari laboratori di musica, teatro, arte e bricolage oltre alle attività a vari giochi a squadre.

Ogni giornata inizia alle 9,30 con la presentazione delle attività e un momento di preghiera e riflessione. Poi giochi sino alle 12.30 in cui c’è il pranzo con una ricca pastasciutta preparata dalle catechiste….alle 14.30 si riprende con i laboratori, poi gioco e alle 16 la merenda. Alle 17 si rientra….ed è un bel segno di speranza vedere curiosi e turisti che si girano a guardare la fila colorata di bambini che rientra a piedi per la via centrale del borgo.

Ultime notizie

Guide turistiche senza abilitazione alle Cinque Terre, scattano le multe

A tutela dei visitatori e della professione di accompagnatore turistico, i Carabinieri Forestale in servizio nel Parco nazionale delle Cinque Terre hanno intensificato la...

Anche Spazi Fotografici tra i protagonisti del Marinella Festival

Ci sarà anche Spazi Fotografici tra i protagonisti di Marinella Festival, il progetto ideato e realizzato dagli Scarti in collaborazione con Teatro degli Impavidi e...

Light Diabetic Diary a Castelnuovo Magra

La prevenzione e la lotta al diabete non vanno trascurate. Questo è il senso di "Light Diabetic Diary", giornata benefica interamente dedicata alla prevenzione...

pubblicità

it_ITItalian