domenica 26 Maggio 2024

Campeggio in Sardegna: come organizzarsi prima di partire per la vacanza

Il campeggio è la scelta ideale per chi ama passare le vacanze estive immerso nella natura e la Sardegna è una delle mete consigliate per quest’attività, proprio per il suo lato selvaggio. Il campeggio in tenda è la scelta ideale per chi vuole esplorare e godere tutto ciò di bello che l’isola ha da offrire senza spendere in maniera esagerata. Infatti, è una soluzione economica che permette di dormire ovunque senza spendere cifre esorbitanti e potendo comunque godere di viste meravigliose. In questo modo si possono ammirare cieli stellati la notte e tuffarsi in mari cristallini il giorno, esplorare boschi e conoscere la storia di questa bellissima isola. Uno dei modi migliori per raggiungere l’isola è prenotare i traghetti GNV per la Sardegna, in questo modo si potrà portare il proprio mezzo in sicurezza e viaggiare rilassati. Spesso, spinti dalla voglia di avventura capita di comprare attrezzatura poco adatta come ad esempio un materassino troppo scomodo per la schiena oppure una tenda difficile da montare e pesante da portare. Vediamo qualche consiglio su come organizzarsi al meglio per godersi l’isola in tutta la libertà che ha da offrire. 

Campeggio in Sardegna: dove andare e cosa portare

Se ci si sta chiedendo cosa è bene portare durante una vacanza in campeggio, ecco alcune dritte per far sì che le vacanze siano indimenticabili e soprattutto serene. La prima cosa da fare è scegliere il campeggio più adatto alle proprie esigenze: se ad esempio si hanno dei bambini è bene che questo possieda tutte le strutture e servizi adatti così come se si viaggia con il proprio amico a quattro zampe. Se non si è pratici con il campeggio, la scelta ideale e più pratica è sicuramente la pineta oppure vicino al mare, questo perché si ha un clima migliore, a differenza della montagna. Dormire in tenda sotto un cielo pieno di stelle è l’esperienza più bella che si possa fare, tuttavia per trovare posto è bene assicurarsi di prenotare il camping in anticipo, soprattutto in alta stagione. 

L’oggetto che non deve mancare assolutamente è, ovviamente, la tenda. Per chi è poco pratico consigliamo una tenda pop-up che si installa in un attimo ed è molto leggera da portare, oltretutto se si è indecisi sul clima ne esistono in versione quattro stagioni davvero molto belle. Poi è bene adeguare l’abbigliamento al clima; se si hanno in programma delle escursion, poi, faranno comodo le calzature da trekking, non dimenticando ovviamente il cappello e la protezione solare

Scegliere il campeggio giusto

Ogni campeggio offre varie tipologie di servizi che si adattano ad ogni esigenza, quindi quando si sta prenotando il camping occorre ricordare che esistono dei fattori che possono incidere sia sul pernottamento che sull’intera vacanza. Ad esempio esistonoservizi come la lavatrice a gettoni che sono fondamentali per chi viaggia in tenda perché permettono di occupare meno spazio nello zaino. Anche la connessione WiFi e le attività sportive e di animazione sono servizi che aggiungono divertimento a una vacanza: alcuni camping li includono nel pacchetto ma per altri si dovranno sostenere dei costi aggiuntivi. Alcuni camping, inoltre, hanno un minimarket all’interno e sono pratici soprattutto per chi non ha la macchina a disposizione, alcuni hanno anche una pizzeria o un locale in cui poter assaporare le prelibatezze locali. Infine, un camping con accesso diretto alla spiaggia può rivelarsi essere la scelta ideale se si è scelto la Sardegna come destinazione, in questo modo si potrà fare un bagno quando si vorrà. 

Articoli Simili

Verified by MonsterInsights