venerdì, 22 Settembre, 2023

Botta e risposta tra Mastrini e Unione dei Comuni

All’accusa di immobilismo mossa dal sindaco di Tresana Matteo Mastrini all’Unione di Comuni Montana Lunigiana, risponde il presidente dell’Ente, e sindaco di Fivizzano, Gianluigi Giannetti: «Quando si parla di Unione di Comuni, si parla di 13 Comuni di cui fa parte anche il sindaco Mastrini -, commenta – per cui mi viene da pensare che quando lui accusa l’Ente di immobilismo si riferisca a tutti e 13 i sindaci, compreso lui stesso, e che sia un modo per criticare anche il suo lavoro. Devo dire, che al contrario, io non ho la sua stessa visione, in quanto il Pnrr prevede che alcuni bandi non possano essere presentati da enti di secondo livello, quale è l’Unione di Comuni, e ho visto gande disponibilità da parte dei comuni stessi, che si sono attrezzati per presentare progetti in forma singola e/o associata, ai quali l’Ente ha dato supporto affinché si potesse creare una sinergia fra loro. Sono in fase di presentazione, infatti, molti bandi, e si tratta di una partita complessa che richiede uno sforzo importante e un impegno totale di tutte le forze. In un tempo davvero breve si richiede la presentazione di progetti che, in alcuni casi, non erano stati presi in considerazione fino ad ora, richiedendo così tutta una serie di iter di cui si stanno facendo carico gli uffici tecnici di tutti i comuni.» 

Non manca, poi, la risposta alla proposta della Green Community: «Per quanto riguarda la Green Community, questa è un’idea che nasce proprio in seno all’Unione di Comuni, da una delle ultime giunte durante la quale si è tenuta una riunione dedicata, con la presentazione di progetti dedicati alle energie rinnovabili. In quella sede, tutti i sindaci, hanno dato disponibilità per fondare una comunità energetica che potrebbe attirare davvero molti finanziamenti.» 

Quindi chiude: «Queste fughe in avanti le trovo fuori luogo, perché siamo in una fase in cui bisogna fare squadra e rimanere uniti per poter lanciare e rilanciare la Lunigiana tutta, senza prendersi meriti e demeriti che in questo momento fanno più male che bene a tutti quanti. Invito il sindaco Mastrini ad essere costruttivo direttamente all’interno delle giunte dell’Unione di Comuni, sede opportuna, e a non avere un atteggiamento troppo social per acchiappare like, che rischia di creare sempre più distanziamento interno. Capisco che sia un momento particolare, perché ci saranno a breve le elezioni amministrative di alcuni Comuni e quelle ufficiali di questo Ente, ma sono convinto che attualmente sia necessario concentrarsi su un lavoro di squadra che possa portare più finanziamenti possibili per poter ottenere risultati come Lunigiana e non come singoli.»

Diego Remaggi
Diego Remaggihttp://diegoremaggi.me
Direttore e fondatore de l'Eco della Lunigiana. Scrivo di Geopolitica su Medium, Stati Generali e Substack.

News feed

Al via la stagione dei funghi, le raccomandazioni di Coldiretti

Iniziata nel migliore dei modi la stagione dei funghi in Lunigiana e più in generale nell’Appennino Tosco Emiliano. E’ boom di porcini. Le gerle...

Ad Albiano Magra lo screening nazionale del fegato

“Albiano Magra in salute” così si chiama la giornata di prevenzione che, organizzata dal Comitato locale della Croce Rossa di Albiano Magra in Lunigiana...

A Pontremoli la nuova edizione di “Una giornata in sicurezza”

Le sirene che risuonano. Cani addestrati che si aggirano per la piazza annusando borse e zaini sospetti. Il potente rombo di una Lamborghini che...

Le terme di Equi si rifanno il look

È arrivata pochi giorni fa la notizia della concessione di un finanziamento, attraverso Regione Toscana, da parte del Fondo Unico Nazionale per il Turismo...

Tornano le attività didattiche della Scuola di Musica Abreu di Aulla

A partire da Ottobre il circolo arci di Aulla riapre i battenti delle lezioni e corsi del progetto Abreu e rivolto a studentesse e...