ASL Toscana nord ovest: garantite le visite urologiche in Lunigiana

Riceviamo e pubblichiamo da parte di ASL Toscana Nord Ovest:

“Siamo a conoscenza della carenza di medici urologi in Lunigiana, per questo abbiamo autorizzato l’assunzione di due specialisti per ricoprire le carenze in organico. La sospensione  delle visite è stata temporanea e dettata anche dalla scelta del dottor Di Vico di optare per un altro territorio. Da oggi, 12 novembre, grazie all’impegno degli urologi e alla rimodulazione dell’offerta, riusciamo a garantire le prime visite ambulatoriali”.

“La direzione, oltre a scusarsi per il disagio, sta lavorando per superare questa criticità e ridurre al massimo i tempi di sostituzione, in modo da assicurare alla cittadinanza il livello di prestazioni sanitarie garantire fino ad oggi”. “Purtroppo anche la Lunigiana, come tutti i territori di prossimità e come il resto del Paese, deve fare i conti con la cronica carenza di medici che sta mettendo in difficoltà molti settori della sanità”.

“Lo sforzo che l’Azienda sta conducendo in questi mesi è utilizzare al meglio le risorse professionali a disposizione, autorizzando anche nuove assunzioni nelle diverse specialistiche, per garantire i livelli di assistenza appropriati. E lo fa anche grazie alla professionalità di tutti coloro che hanno la responsabilità organizzativa dei servizi, in particolare la direzione dei presidi ospedalieri, e all’impegno di tutto il personale delle professioni sanitarie che quotidianamente prendono in carico le esigenze dei pazienti, pur nel quadro di difficoltà determinato negli ultimi due anni dalla pandemia”.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...