Ancora in corsa l’incendio a Zeri, il sindaco: “Grave danno economico, ambientale e d’immagine”

“Un grave danno economico, ambientale e d’immagine”.

Lo definisce così, il sindaco di Zeri Cristian Petacchi, l’incendio ancora in corso nella sua vallata tra Coloretta e Patigno. A prendere fuoco ieri, andando avanti per tutta la notte e con ancora qualche strascico, la pineta di Colle Greta, cara agli zeraschi per il suo aspetto naturalistico e per la storia che lo caratterizza.

“Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno lavorato e stanno ancora lavorando. Vigili del Fuoco, Alfa Victor, Vab e operai dell’Unione di Comuni che stanno gestendo tutta l’emergenza”.

Un evento particolare in quanto il terreno risulta caldissimo e caratterizzato da una lettiera molto spessa. Anche se in superficie, questa, nonostante venga bagnata, continua a bruciare. Quindi, oltre all’intervento dei mezzi aerei, è stato necessario fare delle staccate con i rastri (rastrelli per l’antincendio boschivo) nel tentativo di raffreddare la roccia e interrompere il fenomeno.

Sul posto è arrivato anche un analista, figura creata dalla Regione per prevedere l’evoluzione dell’incendio, individuare punti sensibili, punti critici, opportunità; definire le superfici potenziali; specificare le finestre di attuazione; aggiornare il perimetro indicativo dell’incendio.

In corso anche le indagini da parte delle Forze dell’ordine.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...