venerdì 7 Ottobre 2022

Gli alimenti monoproteici sono l’ideale per il benessere dei cani, anche più delicati

Con il termine cereali si intende il mais, ma anche il riso ed il grano, ed al contrario di quanto si possa credere, anche i derivati come pane, pasta e biscotti contengono cereali. Oltre a quanto detto, sono anche alimenti dall’alto contenuto glicemico, per cui detengono una dose di zuccheri elevata, la quale viene in modo molto veloce, assorbita dall’organismo.

La programmazione degli zuccheri viene attuata mediante la produzione di insulina da parte del pancreas. Maggiori saranno infatti gli zuccheri assunti, più il pancreas sarà sottoposto a un grande stress. Aggiungere quotidianamente prodotti a base di cereali al cibo del cane equivale a mettere sotto sforzo in modo continuo il suo organismo.

Se si vuole essere sicuri riguardo al cibo che stiamo fornendo al nostro cane e soprattutto se si vuole la certezza che sia completo e salutare, il consiglio è quello di affidarsi ad Amusi che dà la possibilità di scegliere le crocchette cani senza cereali e glutine. Si tratta di prodotti di qualità molto elevata, con un’alta percentuale di selvaggina; inoltre sono realizzate intenzionalmente per rispondere alle esigenze nutrizionali di tutti i cani, a prescindere dalla razza, dall’età e dalla taglia.

Le carni vengono scelte in modo accurato e da allevatori locali, con un alto contenuto di proteine digeribili e insite di elementi anti ossidanti naturali. Inoltre contengono inoltre pochi grassi ma possiedono un’importante concentrazione di acidi grassi e omega-3, fondamentali per una crescita sana. Nutrire il proprio cane con una dieta priva di cereali è una scelta abbastanza giusta, proprio come base sicura del benessere, in quanto, nel lungo periodo contribuisce anche a tutta una serie di benefici per la sua salute.

I cibi senza cereali detengono una percentuale più elevata di proteine, così da risultare maggiormente digeribili. La difficoltà nella digestione dei carboidrati da parte dei cani, è causata da una dose bassa di amilasi, ovvero sia l’enzima il cui obiettivo è quello di digerire appunto i carboidrati, ma se il proprio cane detiene difficoltà nel digerire alimenti come pasta, pane e cereali, allora eliminarli può essere la scelta giusta.

Uno dei benefici di una dieta priva di cereali è che l’energia assunta mediante il cibo sarà più elevata. Le proteine presenti negli alimenti per cani, rappresentano l’elemento cardine per avere energia utili alle attività quotidiane. La presenza di ingredienti di scarto, specie nei cibi economici, non fornisce al proprio cane la giusta dose di proteine e nutrienti di cui necessita.

Il marchio Amusi dunque, come già anticipato, adopera ingredienti di prima qualità, altamente digeribili, così da poter essere ingerite anche da cani che soffrono di problemi al tratto gastrointestinale, anche senza cereali, per rispondere a tutte le esigenze dei propri animali.

Ultime notizie

Geotermia, la Toscana punta al raddoppio. Monni: “Governo, basta incertezze”

La Toscana punta al raddoppio della potenza geotermica in tempi brevi. A Earth, fiera dell’innovazione tecnologica in campo ambientale, l’assessora regionale all’ambiente Monia Monni...

Mostra e Convegno  “I funghi del castagneto”

L’autunno si sa, è stagione ricca per il Comune di Pontremoli e per tutto il territorio in cui questo è inserito. Funghi, castagne, cromature...

Tpl, Baccelli scrive ad Autolinee: “Troppi disservizi, necessari chiarimenti”

Oltre 1000 reclami giunti al Numero Verde regionale, il triplo di quelli pervenuti nello stesso periodo l’anno scorso. Oltre il 40% di questi riguarda...
it_ITItalian