martedì 27 Settembre 2022

Adescavano anziani per derubarli: sgominata la banda “dell’abbraccio”

Si tratta di un’organizzazione criminale di cittadini romeni, pluripregiudicati per reati commessi in danno di persone anziane, che “colpiva” in molte province Firenze, Livorno, Latina Foggia e molte altre La Polizia di Stato è riuscita a sgominarla denunciando, a seguito di un’ attenta attività investigativa messa in atto dal personale del Commissariato di Sarzana, una donna di ventiquattro anni e un uomo di trent’anni entrambi cittadini romeni.

L’attività d’indagine ha avuto inizio a seguito di denuncia presentata da un anziano sarzanese che si è rivolto al Commissariato per un furto subito il 6 maggio a Sarzana. I due soggetti anche in questo caso hanno messo in atto la solita tecnica utilizzata per numerosi altri furti perpetrati sempre in danno di persone anziane.

L’uomo accompagnava la complice sul posto e rimaneva in attesa in macchina mentre la donna adocchiava una persona anziana seguendola per poi avvicinarla, parlagli per poi mettere in atto la cosiddetta “tecnica dell’Abbraccio” buttandole letteralmente “le braccia al collo” ed effettuare il furto.

Al malcapitato cittadino sarzanese, la donna è riuscita a rubare collana d’oro indossata con i due ciondoli del valore di 3000 curo circa.

L’attività che ha portato alla denuncia dei due soggetti a cui carico risultano innumerevoli precedenti penali e pregiudizi di polizia per episodi delittuosi della stessa natura, tutti attuati con il medesimo modus operandi e sempre in danno di persone anziane.

La Polizia di Stato è riuscita attraverso l’analisi delle immagini acquisite dagli impianti di video sorveglianza a ricostruire gli spostamenti della coppia ed ad appurare con assoluta certezza l’identità delle due persone. In più filmati video si possono notare i due pedinare l’anziano fino al momento del cosiddetto “abbraccio” che ha permesso il furto.

Particolare chiave nell’identificazione un momento in cui la donna probabilmente per ispirare maggior fiducia alla vittima si abbassa la mascherina e mostra il volto scoperto, particolare questo che ha permesso al settantottenne di identificarla in un fascicolo fotografico appositamente approntato per l’occasione.

Ultime notizie

Pontremoli: le ragazze dell’Ipm tornano in scena con Boxing Margot

Mercoledì 5 ottobre alle ore 21 al Teatro della Rosa di Pontremoli debutta Boxing Margot, spettacolo teatrale con la drammaturgia e regia di Paolo...

Concorso Upvivium: 3000 voti definiscono i ristornati vincitori della Riserva Mab Appennino

Dopo un'estate di "piatti e bevande a Km0" ecco i primi verdetti del concorso enogastronomico Upvivium, promosso dalla Riserva di Biosfera Mab Unesco dell'Appennino...

Servizio Civile Digitale: 24 posti all’azienda Usl Toscana nord ovest

C’è tempo fino a venerdì 30 settembre 2022 per presentare domanda per la selezione ad uno dei 24 posti disponibili nel progetto di servizio civile digitale di...
it_ITItalian