A Officine TOK il premio Filmare la Storia

Raccontare la storia, mettendo in primo piano quelli che sono stati i ricordi di chi ha vissuto le tragiche vicende della seconda guerra mondiale nel comune di Fivizzano. Storie drammatiche, che hanno narrato l’indicibile violenza dei soldati nazifascisti nei confronti dei civili inermi, di paesini lontani dai grandi centri ma allo stesso tempo laboriosi e pieni di vita.

“Ci salvarono gli alberi”, un progetto di Officine T.O.K. realizzato assieme alla classe V dell’istituto Moratti, sezione di Monzone, si era già fatto notare partecipando e arrivando in Einale al Vittoria Film Fest di Ragusa, ma questa volta ha decisamente superato le aspettative, ricevendo il premio “Filmare la storia – Archivio Luce” dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza di Torino, riconoscimento arrivato alla sua diciottesima edizione.

“È bello vedere come la scuola di Monzone sia riuscita, nonostante il momento difficile – commenta Elisabetta Dini -, a realizzare tanti progetti multimediali partecipando a diversi concorsi dedicati ai più piccoli e non solo. Si è creata una bellissima sinergia tra ragazzi, insegnanti, tutto il personale scolastico e noi di Officine T.O.K., siamo diventati una squadra che non smette di dare i propri risultati”.

La giuria del premio, di carattere nazionale, ha riscontrato quest’anno “una grande qualità da scuole e videomaker nella grande quantità di opere e di partecipanti”. La premiazione verrà realizzata in diretta streaming dalla sala Plebiscito del Museo nazionale del Risorgimento italiano di Torino venerdı̀ 28 maggio dalle ore 15 alle ore 17 sul sito dell’Ancr www.ancr.to.it.

Anche le storie dei luoghi spesso dimenticati dalla cronaca continuano ad avere, grazie ad un progetto come “Ci salvarono gli alberi”, visibilità agli occhi di un intero Paese; Istituto Luce ha saputo cogliere l’eccellenza in un lavoro unico, sapientemente diretto e con testimonianze davvero toccanti.

Total
20
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
20
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!