Lunigiana e turismo, l’incontro su Radio A

Il futuro della Lunigiana è il turismo. Lo dicono i numeri, che nella estate 2021 sono letteralmente esplosi, tanto che, a detta degli operatori l’afflusso dei turisti ha fatto registrare il tutto esaurito non sono solo in agosto ma anche nei fine settimana di inizio autunno. Ma il territorio è troppo fragile, la copertura delle reti telefoniche e di internet carente. “Sono le condizioni base per il turismo”, ha chiarito l’imprenditrice Barbara Maffei (in foto), ospite con Gian Luigi Giannetti, sindaco di Fivizzano che parla per l’Unione dei Comuni della trasmissione del sabato mattina “Riparti in Lunigiana” su Radio A, dedicata appunto al turismo. Occorre lavorare sulla “fiscalità di vantaggio”, “essenziale – ha aggiunto Maffei – per fare nuovi investimenti”.

I dati: la Lunigiana è uno dei territori che nell’estate 2021 hanno tenuto testa al Covid e a galla il turismo toscano- Il settore ha avuto una crescita del fatturato, nei primi 7 mesi del 2021, del +13%, secondo i primi dati di camera di Commercio. Con l’alberghiero che ha fatto registrare un più 30%, recuperando quanto perso nel 2020.

“Abbiamo un prodotto che può essere declinato su più mesi”, ha aggiunto ancora Maffei. “La capacità recettiva ha dimostrato di non essere così forte da assorbire tutte le richieste”. Ed è un turismo non di soli stranieri. Si è registrato un importante afflusso di visitatori dal Lazio. Un fatto inedito.

Rispetto al 2019 c’è stata una importante inversione di tendenza anche alla voce nuovi residenti.

Tendenza che fa registrare un più 2 per cento solo per quanto riguarda gli stranieri, che per la maggior parte hanno anche acquistato casa e si sono trasferiti in Lunigiana.

Ottimista però sul futuro Giannetti: “Siamo all’interno di un Parco. Possiamo e dobbiamo mettere in piedi una rete di servizi e fare sinergia così da sfruttare le aree interne”. L’ambito della Lunigiana inoltre, partito due anni fa grazie ai fondi della Regione, ha le risorse per proseguire il lavoro “grazie  a un progetto triennale che tutti i Comuni insieme finanzieranno”.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...