TPL, Stella (FI): “Autolinee Toscane taglia 4 milioni di Km. A rimetterci saranno le linee periferiche, a partire dalla Lunigiana”

“L’inaugurazione dei sette nuovi bus di Autolinee Toscane, il nuovo gestore del trasporto pubblico locale, stride terribilmente con la realtà che il servizio e soprattutto gli utenti si troveranno, di qui a poco, ad affrontare. Da giugno infatti AT ha in programma la riduzione di 4 milioni di chilometri di percorrenza dei suoi mezzi, che riguarderanno le province di Massa Carrara e Grosseto. Ciò dipende dal fatto che Regione Toscana ha previsto di coprire i nostri 2,5 milioni di chilometri solo per la metà: dei restanti 1,250 milioni saranno appaltati, come lotto debole, circa 840 mila chilometri e gli altri 370 mila saranno tagliati, quasi tutti in Lunigiana”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella.

“I francesi di AT, che saranno assistenti tecnici della Provincia nella gara del lotto debole, non danno garanzie sulla loro partecipazione – sottolinea Stella – e si riservano di valutare se di interesse della società. Le zone periferiche e marginali della Lunigiana saranno oggetto di un taglio lineare, a danno, come sempre, di anziani e persone fragili, ma non solo. La miopia di queste misure rischia non solo di privare di ulteriori diritti chi già ne ha pochi, ma anche di vanificare gli sforzi di chi ha investito in Lunigiana. La Regione intervenga con misure di sostegno economico: il tpl è un servizio pubblico e, come tale dovrebbe avere carattere di universalità, è un diritto a cui hanno, appunto, diritto tutti i cittadini, indipendentemente da dove abitano”.

Ultime notizie

Tutte le novità più importanti sul bonus benzina 200 euro, prorogato anche nel 2023

Dipendenti e collaboratori negli ultimi mesi stanno facendo i conti con il caro benzina, che incide in maniera importante...