domenica 23 Giugno 2024

Strategie di branding: il ruolo dei gadget rimane centrale

Quando si avvia una nuova azienda e ci si mette in proprio, a prescindere dal mercato nel quale ci si immette è doveroso sapere in anticipo, programmando tutto a dovere, come fare branding. Lo scopo per una qualunque attività commerciale è quello di massimizzare i profitti, e per farlo è necessario avere dalla propria uno studio preliminare di tutti quei meccanismi utili a conseguire gli obiettivi prefissati. Ad esempio, nell’epoca della digitalizzazione è possibile condurre delle campagne di marketing con le Ads di Google o di Facebook, per esempio, così come si potrebbe pensare di formulare delle offerte personalizzate per i clienti, in modo tale da fidelizzare ciascuno di loro.

I gadget rappresentano un potente strumento di marketing e branding per tantissime aziende, in quanto capace di lasciare un’impressione duratura sui clienti e sui potenziali consumatori. Tra le tipologie di gadget più adatte alle aziende per tali attività siamo abituati a identificare soprattutto articoli come penne, tazze, agende e abbigliamento (alcuni esempi di tale oggettistica sono visibili in questo eCommerce di gadgets specializzato nella personalizzazione) proprio perché questi oggetti, oltre a essere utili nella vita quotidiana, rafforzano il legame tra l’azienda e il suo pubblico, favorendo il riconoscimento e la fidelizzazione del marchio. Dunque, il ruolo dei gadget rimane centrale nelle strategie di branding: ma come mai?

Strategie di branding: come mai i gadget sono fondamentali?

I gadget personalizzati ricoprono un ruolo centrale per qualunque azienda che deve giustamente interessarsi all’elaborazione di strategie di branding mirate, e di fatto fungono da ponte tra le aziende e il pubblico. Si tratta di oggetti promozionali sotto forma di pen-drive, tazze, power bank, matite, penne, cappelli, t-shirts e tanto altro ancora, tutti elementi in grado di mettere in risalto l’identità del marchio appartenente ad una precisa azienda. Ognuno tra i responsabili di un’impresa può trasformare tali oggetti in uno strumento potente e originale che riesca a comunicare esattamente ciò che l’azienda rappresenta, e può riuscirci adottando pratiche innovative e di assoluta qualità.

Non solo bisogna personalizzare i gadget inserendo il logo, ma è opportuno generare dei messaggi in grado di sostenere tematiche a cui oggigiorno si è sensibili, come la sostenibilità, oppure si possono ringraziare i clienti e/o i partner commerciali. Inoltre, impiegando tutti i giorni o quasi gli oggetti elencati poc’anzi le persone riescono ad assimilare i valori sia morali che estetici di un’azienda, e rafforzano così la memoria e la fedeltà. Questi fattori sono imprescindibili per chi vuole farsi spazio in un mercato oltremodo competitivo. Infine, si tratta persino di pubblicità esterna, poiché i clienti portano letteralmente in giro o in casa loro il marchio dell’azienda mostrandolo a familiari e amici, dunque il brand circola in maniera fluida.

L’importanza dello scegliere i gadget personalizzati giusti

Siccome le strategie di branding sono necessarie, come anticipato, per conseguire specifici obiettivi economici e di credibilità legata all’immagine aziendale, allora bisogna assolutamente ottimizzare la loro efficacia con degli strumenti di qualità. Alla luce di quanto appena descritto appare evidente l’importanza dello scegliere i gadget personalizzati giusti sulla base dei valori che si vogliono trasmettere, dei messaggi da comporre e del target a cui si vuole arrivare.

Dunque, in parole spicciole, se si vuole aumentare la consapevolezza del brand nelle persone serve un tipo di gadget, così come ne serve un altro quando si è intenzionati a promuovere un nuovo prodotto, oppure ancora quando si devono ringraziare i consumatori più fedeli. Il gadget deve poi seguire i trend del momento, gli interessi considerabili “evergreen”, nonché le esigenze più comuni; ad esempio, un power bank o un paio di cuffie bluetooth saranno sicuramente gadget hi-tech graditissimi. Nonostante inizialmente le cifre da investire possano risultare anche piuttosto corpose, il ruolo dei gadget nelle strategie di branding è talmente centrale che poi ci sarà un ritorno significativo per visibilità e fidelizzazione.

Articoli Simili