sabato, Maggio 28, 2022
spot_img
HomeLunigianaFivizzanoFivizzano, Alternativa per il...

Fivizzano, Alternativa per il futuro: “Il Sindaco informi sulla situazione della Don Gnocchi”

spot_img

“Dopo un mese dalla chiusura del polo riabilitativo Don Gnocchi – esordisce la lista civica Alternativa per il Futuro – non ci sono state nuove comunicazioni da parte della struttura né da parte del Sindaco”.

“Ricordiamo – prosegue la minoranza – che agli articoli con cui sia la nostra lista, sia il Centro Destra esprimevano preoccupazione per la chiusura il Sindaco rispondeva sui quotidiani online accusandoci di pubblicare solo spot elettorali e che la Don Gnocchi dopo una breve e temporanea chiusura per sanificazione e attività manutenzione avrebbe riaperto e inoltre che, dopo la sospensione dovuta alla trasformazione in centro-covid dello scorso autunno, sarebbe ripresa anche l’attività riabilitativa”.

“Ad oggi, dopo più di un mese dalla chiusura, non è stata comunicata alcuna novità e la popolazione  del territorio ci ha contattato esprimendo preoccupazione. Ribadiamo, come fatto più volte in Consiglio comunale,- prosegue la lista Alternativa per il Futuro -che non possiamo prescindere dalla funzione riabilitativa della struttura della Fondazione Don Gnocchi anche in virtù di quanto è stato sacrificato dal nostro ospedale al momento della forma dei PAL e della conversione in Polo riabilitativo perdendo lo “status di ospedale di zona”. Non si spiega inoltre come possa ancora protrarsi questa chiusura se la motivazione della stessa sia la sola attività di sanificazione che dopo 35 giorni dovrebbe essere già stata ampiamente svolta”.

“O la motivazione reale della chiusura è un’altra – concludono gli esponenti della lista civica – e quindi il Sindaco rettifichi la sua uscita sui giornali oppure che vengano comunicate le reali tempistiche della ripresa dell’attività di riabilitazione, delle due l’una. Come già avvenuto in precedenti episodi dobbiamo constatare che questa Amministrazione non comunica con la popolazione creando timori e incertezze in un ambito come la sanità che in tutti questi anni ha già subito numerosi e gravi tagli nei servizi, per questi motivi, come in passato ci sostituiremo alla maggioranza chiedendo di chiarire tutti questi dubbi presentando un’interrogazione in Consiglio comunale”.

Ultime notizie

Bilancio positivo per la quarta edizione di Un Borgo da sfogliare

Quindici appuntamenti. Oltre cinquecento studenti di tutte le età coinvolti. Undici autori. Scuole di ogni ordine e grado in arrivo dal territorio e anche...

La Spezia, condanne definitive per violenza sessuale

Condannati in primo grado nel 2020 dal G.U.P. presso il Tribunale di La Spezia con sentenza confermata in Appello l’anno successivo, due spezzini e...

Upvivium: torna dopo la pandemia il contest enogastronomico a km 0 delle Riserve di Biosfera

I ristoratori e i produttori agricoli della Riserva di Biosfera dell'Appennino tosco-emiliano in gara con altre sei are Mab Unesco di sei regioni e...

Leggi anche

it_ITItalian