Simona, da Sarzana alla Normale di Pisa

Il Liceo scientifico Parentucelli di Sarzana esulta. Motivo: la Normale di Pisa ha scelto una studentessa della classe 4C per la partecipazione ai corsi di orientamento universitario. Parliamo di Simona Iuliano, 17 anni, abitante a Castelnuovo Magra e parliamo di un percorso considerato l’anticamera all’ingresso in una delle prime università del mondo.

Simona è tra i 162 ragazzi italiani selezionati tra centinaia di candidati proposti direttamente dai dirigenti degli istituti scolastici, nella fattispecie dal professor Generoso Cardinale, preside della scuola di piazza Ricchetti. Ora l’attendono la ragazza i corsi telematici in programma nel mese di luglio in cui avrà la possibilità di conoscere lo stato dell’arte di moltissimi ambiti disciplinari, per una futura scelta universitaria.

L’attenzione della Normale per Simona rappresenta motivo d’orgoglio per lo Scientifico di Sarzana e in particolare per i docenti che l’hanno seguita: “È una ragazza che esprime la sua intelligenza attraverso le competenze e l’umiltà. È una risorsa preziosa per la classe alla quale ha dato un grande contributo con le sue qualità propositive e partecipative, non risparmiandosi mai nelle attività didattiche e scolastiche. E’ uno stimolo nell’insegnamento per tutti noi docenti”, afferma Sandra Cargiolli, docente coordinatore della 4C.

Simona Iuliano e il preside del Liceo Parentucelli Generoso Cardinale

Il sogno di Simona è quello di entrare dopo la Maturità alla Normale di Pisa e seguire il corso di laurea in matematica. Ma lei può vantare anche capacità eccezionali nello sport come dimostra la sua esperienza di calciatrice nelle fila della Carrarese dove, anche in questo caso, mostra il suo altruismo nel ruolo di regista di centrocampo, con gli assist alle compagne.
Perché matematica? “Mi piacerebbe un giorno insegnarla oppure fare ricerca – risponde Simona Iuliano -. È un sogno che ho fin da quando alle elementari la maestra Monica mi ha fatto appassionare a questa materia”.

Parlaci della tua classe? “Siamo una classe molto unita. I miei compagni sono uno stimolo per me a fare sempre meglio. Vedere gli altri lavorare spinge anche me a fare di più. Con loro mi trovo molto bene”.
I tuoi prof e l’istituto Parentucelli? “E’ grazie ai miei docenti se ho dato buoni risultati a scuola. Per quanto riguarda lo Scientifico devo dire che mi ha fatto appassionare a tutte le discipline a conferma di come il sapere possa essere universale”.

Tanti complimenti anche da parte dei tuoi genitori in questo bel momento, vero? “Me li hanno fatti in maniera semplice. E sono contenta così. Ho imparato quest’anno dal poeta latino Orazio nell’opera ‘Aurea mediocritas’ che quando il vento soffia forte e sei in un momento in cui le cose vanno bene, è ora di ammainare le vele”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Leggi altro
Sabato 13 febbraio 2016 alle ore 17 riprenderanno le attività della onlus “Dal libro alla solidarietà” nella nuova…
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!