21 Aprile 2024, domenica
9 C
Fivizzano

Poste chiuse a Fivizzano, Marini (FI): “Il Sindaco doveva concordare un servizio sostitutivo”

Poste chiuse a Fivizzano dal 12 febbraio scorso al 18 aprile: se ne lamenta il Coordinatore comunale di Forza Italia Vittorio Marini: “Non sorprende la chiusura dell’Ufficio Postale, largamente anticipata per lavori di ristrutturazione dovuti a ridotta disponibilità dei locali. Comunque ci saremmo aspettati che il servizio avesse continuità attivando una struttura alternativa”.

Struttura alternativa che non ci sarà: “Si era parlato di un Ufficio mobile – aggiunge Marini -, ma non solo: anche il Sindaco aveva offerto la disponibilità dei locali nella residenza comunale. A tutt’oggi nulla di tutto ciò”.

Il forzista lamenta l’improvvisazione della situazione: “Tutto viene lasciato all’iniziativa del singolo, in pratica chi ha bisogno si arrangi. Non è serio, è inaccettabile, sia da parte delle Poste, che si dimostra insensibile alle esigenze dell’utenza, negando un servizio pubblico, con una gestione di puro comodo contabile e organizzativo, come pure da parte dell’Amministrazione”.

Marini si rivolge a Giannetti per lamentare la mancanza di un’azione più incisiva: “Il Sindaco, dimostrando capacità all’altezza dei compiti a lui affidati, non avrebbe dovuto consentire la chiusura dell’ufficio postale senza aver prima concordato le modalità di un servizio sostitutivo. Offrire la disponibilità dei locali comunali, finora rifiutata dalle Poste, non salva la credibilità dell’Amministrazione, perché andava anticipata un’azione di diffida accompagnata dalla richiesta di un confronto per acquisire la garanzia di continuità del servizio a Fivizzano, “non altrove”. Infine il rilievo sulla crucialità di un servizio prezioso in una zona fragile come quella fivizzanese: “È un servizio irrinunciabile e va garantito in ogni modo. La realtà purtroppo dimostra tutto il contrario, solo chiacchiere e il servizio è sospeso da lunedì 12. A nome di Forza Italia chiedo che le Poste provvedano con urgenza a ripristinare il servizio con una struttura mobile (o altra soluzione) da situare nel centro di Fivizzano, in grado di svolgere tutti i servizi di competenza. Chiedo inoltre un efficace intervento dell’Amministrazione per il dovuto rispetto a una popolazione che non può essere privata di un servizio essenziale”.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili