Pontremoli saluta il passaggio del Cavaliere: previsto domani l’arrivo a Roma

“Grande emozione nella giornata di giovedì 27 maggio con l’arrivo presso l’ostello di San Lorenzo Martire del Cavaliere con Anita, splendido esemplare di giumenta che ha fatto girare tanti al suo passare”. Lo riferisce il comune di Pontremoli che con il sindaco Lucia Baracchini ha salutato il passaggio della staffetta “A cavallo per l’Italia” organizzata da Assomilitari attraverso la Via Francigena, che ha percorso l’Italia fino ad arrivare domani a Roma.

“Un’iniziativa estremamente interessante che – spiegano dal comune – ripercorrendo l’antico tracciato percorso da Sigerico, la Via Francigena, porta a Roma, in una simbolica congiunzione tra tutti i luoghi che già nella storia sono stati uniti dal destino, dal significato, dall’intrinseco messaggio.

Molto interessante l’aspetto artistico del progetto che ha determinato l’intera iniziativa: ogni luogo toccato infatti, prevede l’incontro fra il rappresentante dell’associazione e l’amministrazione, con la consegna di un acquerello che è stato realizzato dall’artista Giuseppe Marinelli. Ogni opera ha una propria caratteristica di colore.

Il Cavaliere poi, chiede all’amministratore di competenza la firma con un timbro che ne autentichi il riconoscimento e l’ufficialità del sindaco su un acquerello molto più grande, che vede la ricomposizione di tutte le parti, quasi come a voler ancora una volta sottolineare quanto in questo momento storico si abbia la necessità di tornare all’intero, di vedere l’insieme come unità indissolubile delle proprie parti: questo il grande messaggio che il passaggio del Cavaliere porta e porterà al Campidoglio.

Il comune di Pontremoli, fresco di passaggio del Cavaliere, ringrazia così l’Associazione che ha permesso la realizzazione di questa idea progettuale basata sulla storia, ma che lega la storia ad una visione, ad un linguaggio artistico per meglio comunicare un’idea importante, che forse da troppi è stata dimenticata: si torna infatti a parlare, con forza, della identità dello Stato e dell’essere e sentirsi Italiano. La nostra unità che va oltre alla somma delle parti”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!