domenica 23 Giugno 2024

Pontremoli e il dominio degli Sforza (1441-1500), la mostra online di Davide Tansini

Pontremoli e il dominio degli Sforza (1441-1500) è il titolo della mostra online che Davide Tansini dedica alla storia dell’alta Lunigiana nel XV secolo.

L’evento presenta un percorso di schede illustrate che raccontano il legame fra le vicende della dinastia sforzesca (signora di Milano nella seconda metà del Quattrocento) e il Pontremolese.

Nel 1441 il duca Filippo Maria Visconti assegnò questo territorio alla figlia Bianca Maria come dote per il suo matrimonio con il condottiero Francesco Sforza.

Anche grazie al supporto di Pontremoli e della sua popolazione (di grande importanza per mantenere i legami con gli alleati Medici di Firenze), il casato sforzesco conquistò il Ducato di Milano nel 1450.

I sovrani Sforza trasformarono il centro dell’alta Val di Magra nel loro caposaldo appenninico.

Lo resero il fulcro dell’impegno militare e diplomatico condotto lungo la direttrice dell’antica Via Francigena: soprattutto quello proiettato verso il Levante Ligure e la Toscana.

Strategica zona di transito fra l’Italia peninsulare e il Centro-Nord Europa, nella Lunigiana del XV secolo si fronteggiarono con alterne fortune varie signorie: la Repubblica di Genova, il Ducato di Ferrara, Modena e Reggio(retto dagli Este), la Repubblica Fiorentina (sotto l’egida medicea), i feudatari FieschiFregosoLandi, MalaspinaPiccininoRossi e la Repubblica di Lucca, oltre alla stirpe sforzesca e al ducato milanese.

Il percorso di Pontremoli e il dominio degli Sforza (1441-1500) segue lo sviluppo cronologico degli eventi legati alla Lunigiana quattrocentesca.

La mostra si articola attraverso una serie di temi ricorrenti: la sequenza delle schede (corredate da immagini a tema) tocca argomenti come culturaambienteeconomiaarchitetturasocietàvita quotidianadocumentibiografie e curiosità.

Sono molti i personaggi citati nei testi: per esempio Cosimo de’ MediciLorenzo il MagnificoLudovico il MoroMassimiliano d’AsburgoGaleazzo Maria SforzaCarlo VIII di Valois e Luigi XII di Valois-OrléansNiccolò PiccininoErcole I e sua figlia Beatrice d’Este, oltre ai già ricordati Francesco Sforza, Filippo Maria e Bianca Maria Visconti.

L’iniziativa curata da Davide Tansini narra diversi episodi del tardo Medioevo e del Rinascimento lunigianese.

Un ufficiale sforzesco che si augura la morte di un collega per prenderne il posto e un altro messo sotto inchiesta per aver fatto sparire vettovaglie e armi da una roccaforte; un Fieschi «re di Pontremoli»; il pietoso affetto di un nonno che vuole aiutare il nipote malato di lebbra; un (quasi) imperatore che si costringe ad arrancare in mezzo alla neve; l’appassionata contesa fra due quartieri per celebrare il funerale di un castellano.

I contenuti della mostra non si limitano al solo ambito pontremolese ma si estendono alla zona tra Massa e Carrara, La Spezia e Parma (Val di Vara, Golfo dei Poeti, Riviera spezzina, alte valli della Baganza, della Parma e del Taro), facendo riferimento a un più vasto scenario che include il territorio fra Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte e Toscana.

Tra le località della Lunigiana e dell’immediato circondario trattate nell’evento compaiono Albareto, Ameglia, Arcola, Aulla, Bagnone, Berceto, Bolano, Borgo Val di Taro, Carrara, Casola in Lunigiana, Castelnuovo Magra, Corniglio, Filattiera, Fivizzano, Fosdinovo, La Spezia, Lerici, Licciana Nardi, Luni, Massa, Mulazzo, Podenzana, Porto Venere, Sarzana, Rocchetta di Vara, Santo Stefano di Magra, Sesta Godano, Varese Ligure, Vezzano Ligure, Villafranca in Lunigiana e Zeri.

Davide Tansini ha tratto le informazioni contenute nella mostra dagli esiti delle ricerche che conduce sulla storia medievale, rinascimentale e moderna nell’Italia centro-settentrionale.

Per preparare le schede illustrative lo storico ha utilizzato documenti di fondi archivistici conservati a CremonaFirenzeGenovaLuccaMassaMilanoParmaPaviaPiacenzaPontremoli e Venezia.

Pontremoli e il dominio degli Sforza (1441-1500) è visionabile online sul sito www.inarce.com fino al 27 marzo 2022.

Informazioni: Facebook www.inarce.com, Web www.tansini.it/it/pontremoli-e-il-dominio-degli-sforza-1441-1500.html

Articoli Simili