A Pontremoli gli alunni delle scuole festeggiano la Liberazione della città dai nazi fascisti

Il 27 aprile, è una data molto importante per la la città di Pontremoli, che nel 1945 fu finalmente liberata dal regime nazi-fascista.

Quest’anno l’Amministrazione Comunale ha voluto celebrare la ricorrenza in modo molto forte e sentito, con la partecipazione attiva delle scuole: l’I.C. Tifoni e l’I.C. Ferrari, che hanno aderito a questa manifestazione con più di 100 alunni, che si sono ritrovati, in una splendida giornata di pieno sole, con i rappresentanti dell’ANPI e dellISRA Paolo Bissoli, Caterina Rapetti e Angelo Angella, nelle piazze di Pontremoli e lungo una passeggiata storico-educativa per commemorare questo importantissimo evento.

Al mattino le tre classi terze della scuola secondaria di primo grado I.C. Ferrari e i loro insegnanti hanno raggiunto Piazza Italia, e, dopo il commovente suono del Silenzio con il flauto dolce da parte dei ragazzi, hanno deposto con me un mazzo di garofani bianchi e rossi al monumento del Vescovo Mons. G. Sismondo, che è stato in prima linea per la salvezza della Città e nell’aiutare e confortare tutti, con un occhio di riguardo per bambini e bisognosi.

I ragazzi della III B, che hanno sviluppato il progetto dell’ANPI e dell’ISRA “La cura della Memoria”, hanno poi spiegato ai loro compagni delle altre classi importanti fatti e personaggi protagonisti di quel momento. Accompagnati dal prof. Madoni hanno cantato all’unisono il nostro Inno e la canzone “Bella Ciao”, suonata da alcuni di loro con le chitarre.

A seguire una bella passeggiata culturale con soste sul Ponte del Giubileo, ai giardini del Teatro lungo la passeggiata intitolata alla amata partigiana Laura Seghettini e alle lapidi in memoria dei caduti in Piazza della Repubblica e Piazzetta della Pace, per poi fare ritorno, sicuramente più ricchi e consapevoli della propria libertà, a scuola.

Nel pomeriggio è stata poi la volta della scuola primaria dell’I.C. Tifoni, con la classe IV A e le tre classi quinte, che, con i loro insegnanti e i rappresentanti dell’ANPI e dell’ISRA, alla presenza anche del vice sindaco Clara Cavellini, si sono recate in Piazza della Repubblica prima e in Piazzetta della Pace poi, per la deposizione di un altro mazzo di garofani alla lapide che ricorda i tre giovani prigionieri assassinati il 26 aprile 1945, a cui ha fatto seguito la lettura in dialetto da parte di un bambino di quinta della poesia del maestro Giulio Tifoni “Pòg ur sultànt” con relativa traduzione a cura di un’altra alunna e una serie di interventi dei bambini della classe V C, che hanno aderito al progetto dell’ANPI e ISRA “La cura della Memoria”.

Alunni pontremoli

Presenti nel pomeriggio anche una parte dei ragazzi della scuola media con alcuni professori che avevano partecipato al mattino, che, su nostro invito, sono tornati per suonare il Silenzio e la canzone “Bella Ciao”, che ha riempito con le sue note e voci dei ragazzi la piazza all’ombra del Campanone, che proprio ieri ha compiuto 700 anni.

“È stato davvero emozionante vedere così tanti bambini insieme ed uniti, con il fazzoletto tricolore al collo, regalato per l’occasione dall’ANPI a tutti i partecipanti – ha dichiarato l’assessore all’Istruzione e alle Politiche Educative del Comune di Pontremoli Annalisa Clerici -. Ci tengo a ringraziare di cuore tutti coloro che hanno partecipato a questa importante commemorazione: gli alunni, le loro Dirigenti scolastiche e insegnanti per l’adesione e i rappresentanti dell’ANPI e dell’ISRA per la collaborazione e disponibilità nell’organizzazione di questo evento con tutte le attività propedeutiche che sono state svolte per arrivare alla giornata di oggi, che devo dire mi ha toccato nel profondo, facendomi interiorizzare ancor di più la nostra tanto sofferta Liberazione, soprattutto se contestualizzata al momento che stiamo vivendo attualmente, in cui si sta nuovamente combattendo per la Libertà.”La libertà è una conquista da difendere ogni giorno.” Ricordiamocelo sempre!”.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...