Nuvole a Montereggio, il fumetto nel paese dei librai

Una nuova veste grafica, un nuovo logo, una nuova modalità nell’assegnazione dei premi, nuove e prestigiose aggiunte allo staff organizzativo e, ovviamente, una nuova locandina. È nel segno del cambiamento che Nuvole a Montereggio presenta ufficialmente l’edizione del 2021. Il festival, dedicato totalmente al fumetto italiano e ai suoi autori, rinnova la sua formula e si proietta in quella che sarebbe una rinascita per ciò che riguarda il settore delle fiere e degli incontri.

È in questo solco che Nuvole a Montereggio ha rinforzato la sua proposta a partire proprio dall’identità grafica, visibile nel sito e nei canali social dedicati. Un design creato dallo studio Doppiavù Design, già fautore di altri eventi legati al mondo del fumetto e dell’illustrazione, per lanciarsi nella sfida più importante: ricominciare in presenza, incontrare gli autori, creare workshop, tavole rotonde, dibattiti, mostre dedicate, etc.

Un’ambizione che è ancora una speranza, ma è costruita con tutti i presupposti di un nuovo inizio, sempre nell’ottica della sicurezza e del ritorno sistematico alle dinamiche pre-pandemia.

In questa avventura salgono a bordo, aggiungendosi allo staff organizzativo, Matteo Stefanelli, pilastro assoluto del fumetto in Italia, che entra in veste di direttore artistico; Filippo Conte, esperto di comunicazione. Inoltre, in un processo che procede anche con la valorizzazione della ricchezza del patrimonio culturale della Lunigiana, l’Organizzazione Nuvole a Montereggio ha consolidato rapporti di partnership con il Comune di Mulazzo, l’Associazione di turismo responsabile Farfalle in Cammino e con Sigeric servizi per il turismo, il tutto per offrire un’esperienza totale di immersione nel mondo di Montereggio.

Una squadra che ha già pensato alle numerose iniziative che andranno a concentrarsi nel weekend di fine luglio o dei primi giorni di agosto in una data che non si aspetta altro che rendere ufficiale.

Intanto è già ufficiale la nuova locandina di Stefano Turconi, celebre disegnatore che assieme alla moglie Teresa Radice ha vinto il premio letterario nella precedente edizione, che offre un’immagine quantomai evocativa dello scorcio del borgo lunigianense, tra la natura e la passione della lettura. Un segno che abbraccia sia la grande tradizione della scuola Disney italiana, di cui è uno degli autori di punta, sia la realtà autoriale contemporanea, nei richiami soprattutto al ciclo del Porto proibito, uno dei numerosi successi concepiti in team con la Radice. La coppia, come detto vincitrice lo scorso anno con l’opera “Le ragazze del Pillar”, sarà al centro di molte iniziative in programma, che saranno comunicate nei prossimi giorni.

Così come tutte le altre, gli ospiti speciali, le mostre, gli incontri, le feste: c’è grande voglia di ricominciare dove ci eravamo interrotti: unire la nostra passione.

A prestissimo per altre novità, con la testa tra le nuvole e i piedi ben saldi per terra e seguiteci su www.nuvoleamontereggio.it e @nuvoleamontereggio

Total
7
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
Total
7
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!