giovedì 23 Maggio 2024

Nominato l’Esecutivo del PD di Massa-Carrara

Giovedì 4 aprile si è riunito per la prima volta l’Esecutivo del Partito Democratico Massa-Carrara guidato dalla Segretaria Elisabetta Sordi.

Assieme all’assemblea e alla direzione provinciale, l’esecutivo è uno degli organi costitutivi dell’organizzazione di partito a livello territoriale ed ha compiti fondamentali, essendo responsabile dell’indirizzo del partito. 

Tale indirizzo, da costruire e comporre e sviluppare, si determina a partire dalle varie deleghe che hanno lo scopo di ricoprire tutte le aree tematiche centrali per il Partito e per l’area apuana: alle politiche europee e sviluppo Luca Anghelè, alla giustizia Mario Bassi, a lavoro, formazione e volontariato Francesco Bertelloni, all’ambiente e transizione ecologica Riccarda Bezzi, alle politiche sociali e welfare Alessandro Bronzini, alle attività produttive e turismo Nicola Dal Nero, alle partecipate e cultura Ezio Fornesi, alle infrastrutture scolastiche e sport Marco Gemma, all’urbanistica Giovanna Gia, al marmo Chiara Grassi, alla salute Biagio Marsiglia, alla scuola, istruzione e memoria Elena Mosti, alle politiche migratorie e casa Andrea Nari, alle politiche agricole e aree interne Giorgio Santi, alle infrastrutture e trasporti Giovanna Santi; la responsabile comunicazione sarà Emma Traversi, Ivana Bertonelli – già portavoce Donne Democratiche Massa-Carrara – seguirà le politiche di genere, le pari opportunità e diritti, Carolina Farneti, Segretaria Giovani Democratici Massa Carrara, si occuperà di formazione politica e politiche giovanili. Accanto alle deleghe tematiche le figure più tecniche: Nicola Abruzzese è il nuovo Presidente dell’Assemblea, Francesco Micheli il tesoriere della federazione mentre Luca Nicolini si occuperà dell’organizzazione e coordinerà l’Esecutivo, Giovanni Schianchi è invece Coordinatore della Lunigiana. 

La formazione dell’esecutivo è fondamentale per il lavoro e gli appuntamenti dei prossimi mesi oltre ad inaugurare formalmente la piena operatività e riorganizzazione del partito dopo il congresso.

Aumentare il numero dei membri ha significato allargare la possibilità di approfondimento e capacità di lavoro dei delegati, mentre l’idea di dividere ogni area di riflessione in temi più specifici può garantire una gestione più efficiente degli stessi.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
Verified by MonsterInsights