lunedì 3 Ottobre 2022

Nel Lazio il PD è il partito che spende di più su Facebook

La campagna elettorale è nel pieno e, col passare dei giorni, ci si avvicina sempre di più alla data in cui i cittadini italiani saranno chiamati a votare. Negli ultimi anni, la rivoluzione digitale si è riflessa in maniera molto preponderante su innumerevoli branche della società, inclusa la politica. Gli esempi provenienti da oltreoceano dei protagonisti istituzionali degli Stati Uniti, ad esempio, hanno permesso ad altre figure politiche di comprendere l’importanza dei social network in campagna elettorale. 

Piattaforme come Facebook, Instagram e, addirittura, TikTok, sono state prese d’assalto dagli esecutivi dei politici coinvolti nelle elezioni di quest’anno. Ognuno di essi ha investito in messaggi e forme di comunicazione differenti. Del resto, i partiti politici sono molto attivi anche con i post organici e non solo con quelli pubblicitari, è possibile inoltre che per la pubblicazione si avvalgano di piattaforme esterne come Postpickr, tool social media in forte crescita in questi mesi che consente di programmare i contenuti senza dover necessariamente condividere i post in tempo reale. 

Insomma, è chiaro che anche il mondo della politica italiana si sia adeguato ai tempi che viviamo e, alla stregua di aziende nostrane ed internazionali e di politici provenienti dall’estero, hanno programmato, insieme ad esperti di settore, delle tattiche elettorali molto simili a quelle del marketing digitale, con un conseguente investimento particolarmente significativo. Scopriamo, di seguito, quanto hanno speso in social media i partiti politici in Italia. 

Le spese social del centrodestra 

Nei dati emersi, si evince come il partito di Fratelli d’Italia, guidato da Giorgia Meloni, conti più di 440.000 follower su Facebook e che, negli ultimi tempi, abbia speso 8.802 euro in inserzioni politiche mirate soprattutto al centro e al sud Italia. Fratelli d’Italia ha speso, in particolare, 1.147 euro per la Sicilia, 940 per le Marche, in cui Francesco Acquaroli, presidente di Regione, appartiene al partito, 779 euro per la Lombardia e, rispettivamente, 697 e 600 per Lazio e Campania. 

Sembrerebbe che il partito abbia incrementato i flussi pubblicitari negli ultimi giorni di agosto, quando Fratelli d’Italia ha speso 4.788 euro. Per quanto riguarda la Lega, invece, che conta 1.2 milioni di follower, il partito ha speso in sponsorizzate su Facebook 5109 euro in tutto, investendo 816 euro per pubblicizzarsi in Lombardia e 559 in Lazio. Si tratta di una spesa contenuta, giustificata dal fatto che Matteo Salvini, leader di partito, sia il politico più seguito sui social in Italia

Infine, Forza Italia, seguito su Facebook da 234.000 persone su Facebook, non ha effettuato investimenti significativi in termini di campagne social negli ultimi tempi, nonostante sul profilo di Silvio Berlusconi si siano registrati 4.167 euro in inserzioni, concentrate quasi esclusivamente sul territorio lombardo, per pubblicizzare le “pillole del programma” dell’ex presidente. 

Le dinamiche del centrosinistra 

La pagina ufficiale del Partito Democratico conta 400.000 follower su Facebook, distaccandosi solo leggermente da Fratelli d’Italia. Ciò nonostante, il partito di Enrico Letta ha speso una cifra molto considerevole in pubblicità su Facebook. Parliamo di ben 33.565 euro, che il PD ha distribuito in questo modo: 4.345 euro in Lombardia, 3.660 euro per la Campania, 3.541 per il Lazio e 2.878 per l’Emilia-Romagna. 

L’Alleanza Verdi-Sinistra italiana e Più Europa hanno speso, rispettivamente, 460, 773 e 431 euro in pubblicità su Facebook. Per quanto riguarda Impegno Civico, invece, il partito ha speso solo 102 euro negli ultimi mesi per la sua campagna Facebook. Non a caso, si tratta del partito che stenta maggiormente a decollare sui social. Azione ne ha, invece, spesi 323, contro i 4.173 investiti sulla pagina di Calenda, mentre Italia Viva arriva a 2.144 euro in inserzioni.

Ultime notizie

Anche in Lunigiana nascono i Baby Pit Stop

In occasione della Settimana per l’Allattamento Materno (SAM), che si svolge in tutto il mondo dal 1° al 7 ottobre di ogni anno, nascono...

Cinque Terre: sanzioni a due guide “abusive”

A tutela dei numerosi gruppi di turisti che affollano le Cinque Terre e del regolare svolgimento della professione di accompagnatore turistico, i carabinieri forestale...

Lunigiana Land Art best practice alla XVIII edizione di LuBeC – Lucca Beni Culturali

Il progetto Lunigiana Land Art venerdì 7 ottobre 2022 sarà tra le best practice e casi di successo in Toscana al tavolo dell’OpenLab della...
it_ITItalian